San Salvo, la replica del Pd: "Il centrodestra in 20 mesi ha perso il 18,36%" - "Non è servita la cena a Palazzo Grazioli"
 
San Salvo   Politica 11/02

San Salvo, la replica del Pd: "Il centrodestra in 20 mesi ha perso il 18,36%"

"Non è servita la cena a Palazzo Grazioli"

Boschetti, Gennaro e Mariotti (Pd)Non si fa attendere la replica del Partito Democratico alle liste di maggioranza di analisi post-voto [LEGGI]. San Salvo Città Nuova, Per San Salvo e Lista Popolare hanno parlato di coalizione rinforzata anche in città. 

"A 20 mesi dalle amministrative del 2017 il centrodestra – scrive il circolo sansalvese del Partito Democratico – è passato dal 65,91% al 47,55%, perdendo il 18,36% dei consensi. È questo il dato più eclatante ed evidente che emerge dalle consultazioni regionali appena conclusesi. Un calo locale decisamente in controtendenza con il dato regionale segno che l’operato della maggioranza inizia ormai a non convincere più.

Le elezioni regionali bacchettano dunque e nettamente il centrodestra locale dove tra l'altro il partito della sindaca Magnacca e della candidata Maria Travaglini (Forza Italia) è precipitato, rispetto alle politiche scorse, all’8,57%. Un dato tra l'altro questo inferiore rispetto a quello del Partito Democratico che, a differenza di Forza Italia che portava il vicesindaco Maria Travaglini (il cui consenso è sceso di 172 voti in 20 mesi), non aveva nessun candidato.

Parlare dunque di vittoria del centrodestra a San Salvo è decisamente errato e soprattutto fuorviante per i cittadini. A perdere consensi a San Salvo è stato solo il centrodestra. Lo dico i numeri.
A fare dunque un doloroso scivolone rispetto alle politiche del 2018, è solo Forza Italia nonostante la cena a Palazzo Grazioli della sindaca Magnacca con Silvio Berlusconi ed altri fedelissimi e della candidata alle regionali Maria Travaglini.

Invitiamo pertanto le liste di maggioranza a guardarsi bene da quello che dicono e raccontano ai cittadini e ad analizzare il loro di dato che evidenzia un 18,36% in meno rispetto alle amministrative dello scorso giugno 2017. Lo 0,50% in meno del Partito Democratico rispetto alle amministrative del giugno 2017, non ci sembra affatto un dato poi così eclatante.

Buono invece il risultato dell’assessore Tonino Marcello con al suo fianco tre assessori e diversi consiglieri comunale. Un risultato però  che non è stato sufficiente per entrare in Consiglio Regionale. 

Altra occasione dunque sfumata per il centrodestra che da 8 anni cerca, senza esito, di far eleggere un proprio rappresentante come parlamentare e/o consigliere regionale. Occasioni queste mai sfumate dal centrosinistra quando amministrava San Salvo. Le deduzioni sono ora palesi ed evidenti.

Pertanto e concludiamo sottolineando che il risultato del Partito Democratico a San Salvo è un risultato buono segno, al contrario di quanto affermano le liste di maggioranza, che sta raccogliendo i frutti del suo lavoro e che porterà da oggi a tre anni e mezzo a rimettere il centrodestra al ruolo che meglio gli si addice: l'opposizione".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi