Vasto Marina, lo stop parziale alle auto non si farà: commercianti e Comune bocciano l’ipotesi Anas - Incontro tra Menna e il consorzio Vivere Vasto Marina. Di Lorenzo: semaforo pedonale
 
Vasto   Attualità 06/02

Vasto Marina, lo stop parziale alle auto non si farà: commercianti e Comune bocciano l’ipotesi Anas

Incontro tra Menna e il consorzio Vivere Vasto Marina. Di Lorenzo: semaforo pedonale

Vasto Marina: l'incrocio tra la statale 16 e piazza FiumeLo stop parziale alle auto non si farà.

Lo ha escluso il sindaco di Vasto, Francesco Menna, nell'incontro di ieri pomeriggio con i commercianti di Vasto Marina, in fibrillazione da giorni per la nuova regolamentazione ipotizzata dall'Anas, che ha proposto di realizzare uno spartitraffico all'incrocio tra la statale 16 (che in quel tratto prende il nome prima di via Donizetti e poi di via Ragusa), via Puccini e piazza Fiume, in modo da bloccare il flusso in discesa verso quest'ultima e indirizzarlo verso la nuova rotatoria che si trova 200 metri più a sud, all'intersezione con via Martiri Istriani.

Proprio su quest'ultima sarebbe stato convogliato il traffico verso la riviera, mentre da piazza Fiume sarebbe stato consentito solo immettersi sulla statale 16 per tornare a Vasto alta.

Un'ipotesi bocciata senza mezzi termini dai commercianti e anche dall'amministrazione comunale. Ieri pomeriggio, Menna ha incontrato il consorzio Vivere Vasto Marina, che raggruppa gli operatori commerciali della località balneare. 

"L'argomento principale - racconta il presidente del sodalizio, Massimo Di Lorenzo - era quello relativo alla viabilità a Vasto Marina e alla ipotesi, abbastanza concreta, che l'Anas volesse evitare flussi veicolari a scendere su piazza Fiume per chi proviene da Vasto città. Il sindaco ci ha assicurato che questo non avverrà; ci ha riferito di aver parlato con i tecnici dell'Anas, che hanno visto che siamo insorti di fronte a questa prospettiva. La soluzione potrebbe essere un semaforo pedonale, che darebbe una certa tranquillità ai pedoni.Ci siamo riproposti è di prendere un appuntamento con l'Anas insieme al sindaco per arrivare a ottenere questa soluzione". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Chiudi
Chiudi