Donna aggredita e rapinata con lo spray davanti alla banca: trauma cranico e cheratite - Cinquantasettenne in Pronto soccorso: 20 giorni di prognosi
 
Vasto   Cronaca 29/01

Donna aggredita e rapinata con lo spray davanti alla banca: trauma cranico e cheratite

Cinquantasettenne in Pronto soccorso: 20 giorni di prognosi

Vasto, via Giulio CesareUna donna di 57 anni, B.G., è stata rapinata ieri sera in via Giulio Cesare, a Vasto. È finita in ospedale con un trauma cranico non commotivo, la distorsione di una caviglia e una cheratite, causata dallo spray al peperoncino che il rapinatore le ha spruzzato in un occhio. Curata dai medici del Pronto soccorso del San Pio da Pietrelcina, è stata dimessa in serata. La prognosi è di 20 giorni. 

LA RAPINA - In base alle prime informazioni, la vittima stava depositando una somma di denaro nella cassa continua della filiale dell'Unicredit, una delle banche che si trovano lungo la strada, quando è stata aggredita da un uomo, che l'ha accecata con uno spray urticante, rubandole i soldi, alcune centinaia di euro, contenuti in un portafoglio. È probabile che il rapinatore, che in quel momento era irriconoscibile perché aveva il volto coperto, si fosse appostato nelle vicinanze, in una delle traverse della via principale. 

Sull'episodio, avvenuto sulla strada degli istituti bancari e dell'ufficio postale centrale, frequentati ogni giorno da centinaia di persone che prelevano denaro, indagano i carabinieri della Compagnia di Vasto.

Gli investigatori tengono le bocche cucite nel tentativo di risalire il prima possibile al responsabile del reato. Se aveva il viso coperto già prima di entrare in azione, sarà difficile identificarlo tramite le immagini della videosorveglianza. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Chiudi
Chiudi