Vasto Basket verso il big match, Gesmundo: "Avanti con una mentalità professionale" - Il tecnico biancorosso parla alla vigilia della sfida con Mosciano
 
Vasto   Sport 19/01

Vasto Basket verso il big match, Gesmundo: "Avanti con una mentalità professionale"

Il tecnico biancorosso parla alla vigilia della sfida con Mosciano

Per la Ge.Vi. Vasto Basket la sfida di domani - domenica 20 gennaio - rappresenta un primo crocevia della stagione. Al palazzetto di via dei Conti Ricci arriverà l'Olimpia Mosciano, formazione che segue in classifica i biancorossi a 4 punti di distanza. Una vittoria dei biancorossi permetterebbe loro di chiudere di fatto i conti nella stagione regolare  - anche se poi i punti serviranno comunque per restare primi anche nella fase a orologio -, un successo degli ospiti riaprirebbe i giochi per la caccia al primo posto. "Fino ad oggi - dice coach Giovanni Gesmundo - siamo stati bravi a guardare partita dopo partita trovando la forza per superare le difficoltà incontrate".

Difficoltà che non sono mancate e non mancano neanche in questo inizio di anno dal punto di vista fisico, con alcuni giocatori non al meglio ma in via di recupero a cui si è aggiunta l'assenza di Andrea Marino. "Mi dispiace molto per lui - commenta Gesmundo - perchè si stava ritagliando un posto da protagonista. Non averlo più mi dispiace sopratutto per lui, sono infortuni in cui poi serve mentalità per andare oltre".

In un campionato fin qui impeccabile la Vasto Basket andrà a caccia della 14ª vittoria consecutiva. "È dal primo allenamento che abbiamo una mentalità professionale e questo, oltre al ragionare partita dopo partita, ti aiuta ad essere sempre sul pezzo". Domani, palla a due alle 18, servirà proprio questa mentalità per conquistare un altro successo sul parquet e continuare ad inseguire l'obiettivo promozione.

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti


Video - Gesmundo: "Avanti con la giusta mentalità"

L'intervista al coach della Vasto Basket alla vigilia del big match con l'Olimpia Mosciano - A cura di Giuseppe Ritucci



 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi