Concorso dell’associazione Allegrino, il tema del "padre" trionfa alla scuola Incoronata - Premiati i lavori degli alunni dell’istituto vastese
 
Vasto   Attualità 16/01

Concorso dell’associazione Allegrino, il tema del "padre" trionfa alla scuola Incoronata

Premiati i lavori degli alunni dell’istituto vastese

Successo di pubblico presso il Teatro Massimo di Pescara per la manifestazione conclusiva del concorso di fotografia, disegno, poesia e pensiero libero dell’associazione Domenico Allegrino onlus giunto alla 14ª edizione. “Mio padre” il leitmotiv di quest’anno che ha coinvolto oltre mille partecipanti tra adulti e alunni, provenienti dalle scuole di ogni ordine e grado di Pescara, Montesilvano, Spoltore, Navelli, Popoli, Civitaquana, Capestrano, Rosciano e Vasto. La cerimonia, coordinata magistralmente dalla presidente dell’associazione, Antonella Allegrino, sottolinea che il tema del padre affronta un argomento che evoca riflessioni profonde su una personalità di riferimento nel processo di crescita di ogni individuo, simbolo del rispetto delle regole, guida forte e sicura nel percorso di vita che conduce a conoscere ed affrontare la realtà.

Il plesso Incoronata, della Nuova Direzione Didattica di Vasto, ha partecipato alla manifestazione con grande entusiasmo e successo, capitanato dalla dirigente scolastica Concetta Delle Donne, che ha favorito e sostenuto fortemente il project-work, sottolineando il grande ruolo della famiglia e, in particolare, la figura del padre come elemento capace di costruzione della propria identità, della stima e della considerazione di se stessi, come pilastro nel percorso di ciascuno, promotore e portatore di valori universali, della fiducia nel domani, dell’essere futuri genitori.  Tutto il team docente si è attivato notevolmente per il concorso, utilizzando attività laboratoriali e di cooperative learning per lo sviluppo inclusivo delle competenze di ciascuno alunno.

Gli alunni vincitori, ex aequo, del concorso: Mattia Di Vietri (1ªB con il disegno “Mio padre”); Vittoria Totaro (1ªB con il disegno “Mio padre); Alice Scopa (2ªA con la poesia “Mio padre”); Francesco Cristian Topciu (2ªA con la poesia “Mio padre”); Luca Di Bussolo (3ªA con la poesia “Che bello papà!”); Andrea Mattioli (3ªA con la poesia “Papà tu sei la mia vita!”); Armando Keanu De Marco (4ªA con la poesia “Una luce d’amore”); Giovanni Pio Di Berardino (4ªA con il disegno “L’insegnamento di papà”); Vincenzo Verretti (4ª A con il disegno "Il papà migliore del mondo"); Arianna Di Ninni (5ªA con il disegno “Il mio papà”). Per la categoria adulti l’insegnante di sostegno Angela De Luca con la poesia “Il destino di mio padre”.

Oltre ai premiati, la kermesse è stata animata dall’artista Oscar Strizzi con le sue spettacolari ombre cinesi. Le produzioni sono state raffigurate nel calendario solidale del 2019, che rappresenta una delle testimonianze più significative del rapporto tra onlus e territorio. Hanno partecipato alla realizzazione dell’iniziativa, coaudiuvati dalla diritente, gli insegnanti Nicola Daloia, Marisa D’Ovidio, Antonella Zocchi, Diana Orlando, Adele Aversano, Marina Franchella, Veronica Marino, Roberta Di Mascio, Valentina Giovannangelo, Loredana Menduno, Melissa Barisano, Laura Gambacorta, Lucia Cinquina, Marina Provicoli e Angela De Luca. 

La scuola, lavorando in sinergia con tutti i docenti, le famiglie, gli enti locali, è chiamata a svolgere non solo una sua valenza educativa e culturale in una società liquida ma anche rendere gli alunni protagonisti assoluti di relazioni sociali, stimolando la partecipazione diretta, la loro progettualità e responsabilità personale. In tale prospettiva il sistema formativo attuale concorre all’accrescere la trasmissione di valori, norme, conoscenze e nuovi linguaggi che suscitino l’amore incondizionato del sapere come cultura di vita.

Gli insegnanti della scuola Incoronata

Guarda le foto

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi