Sicurezza, rinforzi a Vasto e San Salvo. Il prefetto: "I sindaci non vanno lasciati soli" - Riunito il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica
 
Vasto   Cronaca 10/01

Sicurezza, rinforzi a Vasto e San Salvo. Il prefetto: "I sindaci non vanno lasciati soli"

Riunito il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

Da sinistra Francesco Menna, Tiziana Magnacca e Giacomo BarbatoPiù poliziotti a Vasto, più carabinieri a San Salvo. Arriveranno rinforzi in entrambe le città per far fronte alla richiesta di sicurezza che viene dalla popolazione, soprattutto dopo le violente rapine messe a segno tra la fine di ottobre e il periodo natalizio. Per discutere del problema, il prefetto di Chieti, Giacomo Barbato, ha riunito a Vasto il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, convocando non solo il questore, Ruggiero Borzacchiello, e i comandanti provinciali di carabinieri e finanza, colonnelli Florimondo Forleo e Serafino Fiore, ma anche il procuratore di Vasto, Giampiero Di Florio, i comandanti locali delle forze dell'ordine, commissario capo Fabio Capaldo (polizia), capitano Marco Foladore (finanza) e tenente Luca D'Ambrosio (carabinieri), e i sindaci di Vasto e San Salvo, Francesco Menna e Tiziana Magnacca. 

“E’ stato un incontro - ha dichiarato il sindaco di Vasto, Francesco Menna - molto positivo. Ho chiesto insieme al sindaco di San Salvo di non abbassare la guardia, di tenere l’attenzione sempre alta. Ci sarà una maggiore presenza delle Forze dell’Ordine grazie anche al rafforzamento degli organici dei carabinieri e della Polizia di Stato. E’ stato inoltre chiesto di rafforzare il progetto di videosorveglianza che ha visto il Comune di Vasto per il finanziamento ben qualificato in graduatoria al Ministero dell’Interno. La battaglia delle battaglie rimane la permanenza della Procura della Repubblica”.

“E’ da apprezzare e condividere la decisione del prefetto di Chieti – ha commentato il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca – di far svolgere a Vasto il Comitato a dimostrazione della volontà di ascoltare i problemi e le sollecitazioni che provengono dal territorio. Il dialogo tra le istituzioni non può che produrre cose buone per la comunità che si aspetta risposte concrete a fronte di un malessere diffuso rispetto ai fenomeni criminosi. Ci sono stati forniti dati che mostrano un’inversione di tendenza rispetto agli anni precedenti. Ho ribadito della necessità, in particolare per la mia città, di rafforzare di uomini la locale stazione dei Carabinieri e il distaccamento della Polizia Stradale che insiste nel mio territorio perché le recenti operazioni delle Forze dell’Ordine hanno dimostrato quanto sia necessario continuare nell’azione di contrasto nei confronti di una criminalità agguerrita”.

Un nuovo incontro con il Prefetto è previsto tra un mese per fare il punto della situazione.

L'intervista al questore Borzacchiello [VIDEO].

Guarda il video

Commenti


Video - Il prefetto: rinforzi, i sindaci non sono soli

Intervista di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina

Video - Menna e Magnacca chiedono rinforzi

Interviste di Michele D'Annunzio - Video di Nicola Cinquina



 

 
  • Spazio autogestito a pagamento
 
 
  • Spazio autogestito a pagamento

Chiudi
Chiudi