La natività ambientata a Vasto: l’effetto è sorprendente. Premiati i presepi più belli - L’iniziativa della Pro loco
 
Vasto   Attualità 07/01

La natività ambientata a Vasto: l’effetto è sorprendente. Premiati i presepi più belli

L’iniziativa della Pro loco

Un momento della premiazioneDiego D'Annunzio, gioielleria Marinucci e scuola primaria Ritucci Chinni. Sono questi i vincitori della prima edizione di Vasto nel presepe, il concorso indetto dalla Pro loco Città del Vasto con un tema preciso: cimentarsi a realizzare presepi ambientati nei luoghi che rappresentano la città. 

Ieri sera, in una gremita sala conferenze della Società operaia di mutuo soccorso, la cerimonia di premiazione.

Dopo il saluto del presidente della Società operaia, Gianni Menna, a introdurre ospiti, partecipanti e vincitori è stato il presidente della Pro loco, Mercurio Saraceni: "Questa - ha detto - avrebbe dovuto essere la seconda edizione, ma lo scorso anno ci è stata negata la sala". Alla serata ha partecipato Fernando D'Annunzio, che ha declamato alcune delle sue celebri poesie in dialetto e in italiano. 

La giuria era composta da Silvana Marcucci, Antonella Racano, Antonio Pollutri, Gianni Menna e Mercurio Saraceni

I VINCITORI - Sezione A: Negozi in vetrina.

Primo classificato: Gioielleria Marinucci. Giudizio di merito: "Presepe creativo, di complessa esecuzione, aderente alla tematica vastese con il faro, la chiesa di Punta Penna, il torrione, il mare, piazza Rossetti con il monumento e la pavimentazione. Persino i Giardini napoletani di Palazzo d'Avalos. Un'elaborazione complessa e molto minuziosa. La natività centrale sui binari della ferrovia di Punta Penna si distingue da ogni elaborato; una idea geniale, che colloca la Santa Famiglia nel costante propagarsi nello spazio e nel tempo". 

Secondo classificato: Piccolo mondo senza tempo.

Sezione B: Scuole.

Primo posto: Scuola primaria Ritucci Chinni. Giudizio di merito: "Semplicemente il presepe della Scuola primaria Ritucci Chinni è sicuramente molto più grande ed elaborato. Il faro di Punta Penna è artisticamente riprodotto nella sua tecnologica funzionalità e illumina tutto il paesaggio antropico denso di figurazioni e personaggi. Costruito con materiali di recupero che aggiungono delicatezza e bellezza nella loro creatività. Entusiarmante". 

Secondo posto: Scuola primaria San Lorenzo.

Sezione C: Privati.

Primo classificato: Diego D'Annunzio. Giudizio di merito: "Assolutamente creativo. Il gioco di ombre lo rende originale e artisticamente valido e di qualità. Armonioso nella composizione complessiva con gli elementi aderenti alla tematica vastese. La Bagnante, il mare e le sue sfumature, la schiuma delle onde sulla battigia, la barca sulla spiaggia sono realizzati con maestria e colori adeguati. L'opera si espande nello spazio grazie alla creazione del gioco di luci e ombre proiettate sul fondo, donando all'osservatore una sensazione di movimento e di partecipazione al Sacro Evento". 

Secondo classificato: Bruno Marcucci. Terzo classificato: Mario Comparelli.

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Chiudi
Chiudi