Fuga di gas, all’ospedale di Vasto sospesa l’attività della cucina - Asl: "Pasti serviti regolarmente"
CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 08/12

Fuga di gas, all’ospedale di Vasto sospesa l’attività della cucina

Asl: "Pasti serviti regolarmente"

Vasto: l'ospedale San Pio da PietrelcinaChiusa temporaneamente la cucina dell'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto dopo la fuga di gas di stamani. 

Lo comunica la direzione medica di presidio: "In data odierna, 8 dicembre 2018, alle ore 10,30 è stata segnalata una dispersione di gas nei locali della dialisi e delle cucine del presidio ospedaliero di Vasto", spiega in una nota la dirigente medica, Francesca Tana. "Sono intervenuti i vigili del fuoco ed il tecnico della 2i Rete Gas per verificare l'effettiva dispersione. A seguito di confronto tra il comandante dei vigili del fuoco, il tecnico della Rete Gas e la Direzione medica di presidio si è deciso di sigillare il contatore mettendo in sicurezza l'impianto. Pertanto si comunica che per alcuni giorni non sarà possibile provvedere al servizio ristorazione, con richiesta già effettuata per le vie brevi al responsabile della Dussmann (società che si occupa di servizi di ristorazione, n.d.r.) in loco, di provvedere alla realizzazione e consegna dei pasti al presidio ospedaliero di Vasto. I servizi competenti aziendali provvederanno a seguire tutte le attività necessarie al riprisino del servizio". 

ASL: "PASTI SERVITI REGOLARMENTE" - "A causa di una perdita di gas da un tubo che alimenta le cucine, la Asl ha sospeso a scopo precauzionale la preparazione dei pasti caldi nell'ospedale di Vasto", si legge in un comunicato stampa della Direzione aziendale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti. "L’insolito odore di gas è stato notato in mattinata: proveniva da un tubo esterno usurato che, dal piazzale, entra nella struttura e porta il gas a forni e fornelli. La Direzione medica è subito intervenuta allertando Tecnosanità, la ditta che si occupa della manutenzione degli impianti aziendali, e i Vigili del fuoco che hanno provveduto a chiudere il passaggio di gas nel tubo e a eliminare ogni rischio.

Nessun problema si è creato per il pranzo: le pietanze calde erano già state confezionate ed erano in fase di distribuzione ai degenti. Per la cena di stasera e per i pasti dei giorni successivi, fino alla riparazione del guasto, la ditta Dussmann, che gestisce le mense aziendali, provvederà a confezionare i pasti caldi nelle cucine dell’ospedale di Lanciano e a trasportarli con modalità adeguate a Vasto.

In base all'appalto, sarà la stessa Dussmann a eseguire a proprio carico i lavori di adeguamento, manutenzione e messa in sicurezza dell’impianto del gas nelle cucine dell’ospedale di Vasto. I tempi di ripristino non si prevedono brevissimi, ma il servizio sarà regolarmente assicurato e già lunedì si faranno valutazioni più approfondite".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Chiudi
Chiudi