Soccorso pediatrico, partecipato l’incontro "Viva Sofia" del Lions Club San Salvo - Coinvolte le scuole
 

Soccorso pediatrico, partecipato l’incontro "Viva Sofia" del Lions Club San Salvo

Coinvolte le scuole

Alla presenza della dirigente scolastica Anna Rosa Costantini, padrona di casa, e alla vicaria del Comprensivo due, la docente Elena Michilli si è svolto presso la scuola elementare di via De Vito a San Salvo il service dei Lions Viva Sofia! realizzato in collaborazione con lo staff del Pronto soccorso dell'ospedale San Pio di Vasto.

Alta la partecipazione del personale insegnante, degli operatori scolastici e delle famiglie per questo corso gratuito di primo soccorso pediatrico.

Come di consueto, l'eccellente staff di medicina di Pronto Soccorso, Ciro, Giovanni e Fernando, hanno riscosso un grande successo di pubblico per la loro professionalità, competenza, chiarezza..e senso dell'umorismo. In rappresentanza dei Lions erano presenti la responsabile Silvana Marcucci e la dottoressa Rosa Grifone.

Ma cos'è "Viva Sofia!"? Lo spieghiamo con alcuni numeri: 6.400 docenti e 5.000 studenti delle scuole superiori di tutta Italia formati dagli esperti del progetto Viva Sofia attraverso 180 corsi di primo soccorso e rianimazione cardipolmonare, sono i risultati dell’intensa attività che ha caratterizzato l’attuazione di questo bellissimo Service Nazionale durante lo scorso anno sociale.

Ma se la divulgazione di una competenza “salva vita” è di per sé un fatto estremamente positivo, sono i primi risultati di questo addestramento a rendere entusiasti. Infatti sono state circa 20 le persone salvate grazie all’intervento dei volontari addestrati grazie al Progetto "Viva Sofia!"

“Pensate quale sia stato l’impatto enorme di questo service – ha spiegato Claudio De Nicolis, presidente del Lions Club San Salvo – e poiché il LC International ha in oltre cento anni cambiato la vita a milioni di persone, anche Viva Sofia si inserisce perfettamente in questa linea. A queste venti persone noi abbiamo veramente cambiato la vita. Noi siamo sul campo proprio per intervenire a favore di chi ha bisogno: è il lionismo del fare, non quello del parlare”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi