Tonino Marcello aderisce ad Azione Politica e si candida alle Regionali - L’assessore sansalvese ex Forza Italia
 
San Salvo   Politica 23/11

Tonino Marcello aderisce ad Azione Politica e si candida alle Regionali

L’assessore sansalvese ex Forza Italia

Tonino MarcelloQuesta mattina l'assessore alle Attività produttive di San Salvo, Tonino Marcello, ha presentato ufficialmente la propria candidatura con Azione Politica che fa riferimento al centrodestra e al coordinatore Gianluca Zelli. Marcello, esponente di lunga data di Forza Italia, passa quindi a una lista civica in vista delle elezioni regionali del 10 febbraio 2019.
Il partito azzurro non fu della partita già alle scorse amministrative sansalvesi (sostituito da Per San Salvo) [LEGGI], ma Marcello continuò a militarvi. Chi vi resta è sicuramente il sindaco Tiziana Magnacca, presente due sere fa alla cena di Palazzo Grazioli da Silvio Berlusconi insieme ad altri esponenti abruzzesi (Nazario Pagano, Mauro Febbo, Umberto Di Primio, Paolo Gatti, Antonio Martino, Lorenzo Sospiri, Emilio Iampieri), che stamattina ha annunciato il sostegno al proprio assessore.

“Azione Politica è il movimento civico che in questo momento riesce a essere vicino alle persone, sui territori. I contenuti dei programmi, la squadra che si è formata intorno a Gianluca Zelli offre garanzie di serietà e concretezza che ho deciso di sposare, aderendo senza riserve – ha esordito Marcello – È il momento che aspettavamo ovvero quello del coinvolgimento fattivo dei cittadini a cui chiediamo un contributo concreto al progetto di rilancio della nostra regione”.

Gianluca Zelli, coordinatore del movimento civico nato due anni fa, riguardo la candidatura di Marcello ha detto: “Lavorare insieme agli amministratori è fondamentale. Sono loro gli avamposti sui territori, il polso delle condizioni, la voce dei cittadini. Non è vero che la politica, con la maiuscola, possono farla tutti: ci vuole impegno costante, ma soprattutto il coraggio delle scelte. Per questo oggi paghiamo lo scotto dell’antipolitica targata Cinque Stelle. Dire che le cose non vanno è un mantra comune, ma poi ci vuole la capacità di decidere, programmare e incidere sull’amministrazione pubblica. Vorrei che fossimo capaci di concentrarci su quanto c’è da fare per l’Abruzzo e sull’opportunità reale, che oggi abbiamo, del cambio di passo. Ho la sensazione che ai grandi stia sfuggendo il senso di queste elezioni ovvero quello di riportare al centro del Paese la nostra regione. Il rischio che stanno correndo è quello di distanziare i cittadini dalla vera battaglia che è quella di guadagnare per la nostra terra il ruolo che la sinistra, negli ultimi anni, le ha sottratto”.

Per quanto riguarda il candidato presidente, attualmente, per il centrodestra è in corsa solo Fabrizio Di Stefano (autocandidatosi) e nei confronti del quale c'è l'appoggio di Azione Politica. Con la candidatura di Tonino Marcello salgono a tre i candidati del territorio. Oltre a lui ci sono, entrambi per la Lega, la vastese Sabrina Bocchino [LEGGI] e il sindaco cupellese Manuele Marcovecchio [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi