Il Comune di San Salvo per l’introduzione di un’ora di educazione alla cittadinanza nelle scuole - "Bisogna partire dei banchi di scuole per formare buoni cittadini"
 

Il Comune di San Salvo per l’introduzione di un’ora di educazione alla cittadinanza nelle scuole

"Bisogna partire dei banchi di scuole per formare buoni cittadini"

Il Comune di San Salvo ha aderito alla raccolta firme per la proposta di legge d’iniziativa popolare per l’introduzione di un’ora di insegnamento di “educazione alla cittadinanza” come materia autonoma con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado. L’iniziativa è promossa dal Comune di Firenze con il sostegno dell’Anci (Associazione nazionale comuni d’Italia) e vede in prima linea i sindaci di tutta Italia.

“Occorre aiutare i giovani a educarsi alla cittadinanza attiva. Come amministratori locali – spiega il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca – avvertiamo l’esigenza sempre più diffusa di far riappropriare ai nostri concittadini il senso di appartenenza alla comunità e del rispetto e delle regole di convivenza. Da qui l’idea di ripartire dai giovani per sostenerli nelle scuole a diventare buoni cittadini nel rispetto reciproco: bisogna partire dei banchi di scuole per formare buoni cittadini. La raccolta di firme è un progetto ambizioso che ritengo raggiungibile con il contributo di tutti”.

All’iniziativa dell’Anci sulla proposta di legge si è affiancata #ascuoladieroi, una campagna di comunicazione interattiva e multimediale: cittadini e associazioni possono diventare testimonial, condividere i contenuti (video, tutorial, grafiche), organizzare raccolte firme, banchetti e altro ancora. Tutti i materiali utili sono disponibili sul sito internet www.ascuoladieroi.it.

Tutti i cittadini di San Salvo possono contribuire al conseguimento dell’obiettivo andando a firmare presso l’Ufficio Anagrafe comunale.

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi