San Salvo, Comune e Confartigianato parlano di aiuti alle imprese turistiche: è scontro politico - Iniziativa di Marcello e Confartigianato, interpellanza dell’opposizione
 
San Salvo   Politica 07/11

San Salvo, Comune e Confartigianato parlano di aiuti alle imprese turistiche: è scontro politico

Iniziativa di Marcello e Confartigianato, interpellanza dell’opposizione

Tiziana Magnacca e Tonino MarcelloL'assessore al Turismo di San Salvo, Tonino Marcello, e la Confartigianato di Chieti organizzano un incontro pubblico per illustrare le modalità di accesso agli aiuti alle imprese pubbliche e scoppia la polemica.
È in programma infatti per domani 8 novembre (ore 16, aula consiliare di San Salvo) l'incontro sugli "interventi di sostegno regionale alle imprese operanti nel settore del turismo per quanto previsto dalla L.R. n. 77 del 28 aprile 2000 e successive modificazioni" al quale parteciperanno il sindaco Tiziana Magnacca, Daniele Giangiulli (direttore Confartigianato), Sara Leone (consulente Confartigianato) e Tonino Marcello (assessore comunale alle Attività produttive e Promozione del turismo).

Per Fabio Travaglini (Più San Salvo) e Marika Bolognese (San Salvo Democratica), però, l'occasione presenta degli aspetti poco chiari. I due consiglieri di minoranza hanno presentato un'interpellanza al sindaco. 

Fabio Travaglini e Marika BologneseL'INTERPELLANZA - "Considerato che la Confartigianato Chieti – scrivono Bolognese e Travaglini – in proprio o per il tramite di sue articolazioni societarie o di prestazioni professionali, svolge attività di consulenza alle imprese configurando un’attività a tutti gli effetti commerciale e a scopo di lucro, nonché attività sindacale. Pertanto la stessa ha un forte interesse a incontrare e a contattare imprese potenziali clienti sul territorio. Non si comprendono le modalità in cui interviene il Comune nella presentazione del bando ed eventualmente nella gestione di eventuali richieste di informazione, né eventualmente la presenza dei tecnici dell’ufficio regionale che ha emanato lo stesso, che avrebbero potuto illustrarne i contenuti con imparzialità. Il convegno, per le modalità in cui è stato organizzato, sembra promuovere con forza un'associazione privata che ne ricaverà un sicuro beneficio economico, senza alcuna ricaduta per il Comune e anzi con un danno alle altre organizzazioni e ai professionisti che a vario titolo operano e lavorano con le imprese".

Per questo i due consiglieri chiedono a Tiziana Magnacca e Tonino Marcello:
1. Da chi è stato organizzato il predetto incontro e con quale atto amministrativo è intervenuto il Comune.
2. Come è stata regolamentata la partecipazione del Comune, compresa la concessione della sala, la spendita del nome, del logo del Comune di San Salvo e del patrocinio, se concesso, e l’eventuale aggravio di lavoro per l’ufficio Attività produttive, di cui si riportano i contatti per la richiesta di informazioni,
3. Se e quali rapporti formali intercorrono tra il Comune di San Salvo e la Confartigianato di Chieti o eventualmente con singoli componenti della maggioranza.
4. Con quale atto e con quale criterio è stata selezionata la Confartigianato di Chieti rispetto ad altri soggetti privati aventi simili competenze e per quale motivo, se trattasi di semplice informativa sul bando, non si è scelto di utilizzare esclusivamente relatori espressione di soggetti pubblici e imparziali.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi