Crepe al muraglione: reti di contenimento in attesa di 1.200.000 euro per la messa in sicurezza - Mura spesse solo 80 centimetri
 
Vasto   Attualità 03/11

Crepe al muraglione: reti di contenimento in attesa di 1.200.000 euro per la messa in sicurezza

Mura spesse solo 80 centimetri

Mura spesse solo 80 centimetri che richiedono interventi non facili e, soprattutto, neanche economici. Ieri, il sindaco Francesco Menna ha firmato l'ordinanza per chiudere l'area sottostante il muro di contenimento dei giardini e sgomberare tre abitazioni (di queste solo una è abitata) a causa di lesioni riscontrate alla base. 

La pioggia incessante della scorsa settimana ha contribuito al peggioramento della situazione e ora le cure per il simbolo di Vasto si annunciano esose: da una prima stima, saranno necessari almeno 1.200.000 euro, come confermato a zonalocale.it dall'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Forte. Prima, quindi, bisognerà trovare le risorse necessarie all'intervento. 

Nel frattempo sarà necessario procedere d'urgenza in altro modo: il contenimento del muro con reti metalliche sostenute da speciali supporti che entreranno per 6 metri nel terreno per poi ancorarsi saldamente. Il progetto è già stato redatto, ma ci sarà bisogno di un paio di mesi e della clemenza del meteo.

IL PRECEDENTE - Il 24 gennaio 2015 venne giù un altro muro di contenimento vicino a quello ora interessato dalle lesioni e ci fu bisogno di un intervento da 420mila euro per ripristinare il danno [LEGGI]. Questa volta la somma necessaria è molto più alta e anche l'area d'intervento critica a causa della presenza delle abitazioni sottostanti.
Per il cedimento di tre anni fa sono stati indagati l'ex sindaco Luciano Lapenna e tre dirigenti perché, secondo la Procura di Vasto, non furono adottate le misure necessarie a scongiurare il pericolo [LEGGI]. 

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi