Operatori economici si associano: nasce Oasi - "Occupazione, ambiente e sviluppo industriale"
 
Vasto   Attualità 19/10

Operatori economici si associano: nasce Oasi

"Occupazione, ambiente e sviluppo industriale"

Il logo dell'associazioneOperatori economici vastesi si organizzano in un’associazione in grado di coniugare sviluppo, tutela ambientale e occupazione. Il neonato sodalizio si chiama Oasi, acronimo di Occupazione, Ambiente, Sviluppo industriale.

L’associazione è “aperta alla partecipazione di chiunque sia animato dalla volontà di contribuire alla crescita socioeconomica della nostra città”, si legge nel primo comunicato di Oasi. “L’associazione vuole affermare un modello virtuoso di sviluppo, dove tutti i protagonisti, nel pieno rispetto delle regole, rappresentino una vera risorsa per l’intero territorio. Nel nome che ci siamo dati risiede la ragion d’essere e la missione dell’associazione. Occupazione: difendere i livelli di occupazione esistenti, salvaguardare la qualità del lavoro e, soprattutto, agevolare lo sviluppo per la creazione di nuove opportunità per i nostri giovani. Ambiente: rispettare le leggi e tutte le normative, dotare il sistema produttivo di un codice etico che, nei fatti, si traduca nella maggiore tutela della salute e degli habitat, predisporre ogni iniziativa di sviluppo industriale e infrastrutturale nel pieno rispetto dell’ambiente e della sostenibilità. Sviluppo industriale: agevolare il dialogo tra le parti per creare nuove opportunità di crescita e di sviluppo, puntare sulle infrastrutture esistenti (il porto) e sulle soluzioni intermodali (ferrovia/mare) per ridare slancio ai vari comparti economici, recuperando competitività delle aziende locali e il giusto dinamismo”.

“Per l’associazione Oasi, a questi tre punti programmatici corrisponde la fermezza di affrontare e sollecitare con la dovuta determinazione le amministrazioni per il raggiungimento di obiettivi utili allo sviluppo del territorio. E giunta l’ora di rinnovare il principio delle responsabilità sociali a tutela degli interessi dell’intera collettività e delle sue molteplici componenti”.   

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi