Olimpiadi giovanili, per Scampoli e Bertozzi secondo successo contro la coppia del Paraguay - Le due azzurre si impongono al tie-break
CHIUDI [X]
 
Vasto   Sport 09/10

Olimpiadi giovanili, per Scampoli e Bertozzi secondo successo contro la coppia del Paraguay

Le due azzurre si impongono al tie-break

Scampoli e Bertozzi a Buenos AiresSecondo successo in terra argentina per le azzurre del beach volley, Claudia Scampoli e Nicol Bertozzi, nella pool E della prima fase delle Olimpiadi giovanili. Le due giovani giocatrici, guidate in panchina da Caterina De Marinis, dopo aver superato 2-0 all'esordio la coppia di Vanuatu, si sono imposte per 2-1 contro le paraguaiane Romina Ediger e Giuliana Poletti salendo a 4 punti in classifica.

Nel match odierno c'è stata subito una buona partenza delle italiane, che hanno conquistato 21-14 il primo set. Poi, nel secondo parziale, è stata la coppia del Paraguay a vincere 21-13. Nonostante qualche acciacco che sta condizionando la vastese Scampoli sin dai primi giorni a Buenos Aires, le azzurre sono riuscite ad imporsi nel tie-break per 15-9 conquistando così la vittoria.

Ora le due giovani beachers azzurre avranno un giorno di riposo prima di affrontare la sfida decisiva per sancire la prima classificata del girone che si qualificherà direttamente agli ottavi, mentre le seconde e terze classificate passeranno per i sedicesimi. Scampoli e Bertozzi dovranno vedersela con la coppia di Porto Rico, formata da Maria Gonzalez e Allanis Navas Sanchez, anche loro a quota 4 punti in classifica dopo due vittorie per 2-0. 

“Le ragazze sono partite bene nel primo set - commenta Caterina De Marinis a fine partita- anche se poi, con qualche passaggio a vuoto, le avversarie si sono riavvicinate. Però poi abbiamo chiuso avanti. Nel secondo set abbiamo commesso molti errori che hanno dato modo alle paraguaiane di imporsi. Nel tie break ci siamo riprese, siamo partite subito forte e chiuso senza problemi. In generale l’atteggiamento delle ragazze è stato buono, i set che abbiamo vinto li abbiamo giocati bene, molto puliti. Dobbiamo lavorare su queste ‘pause’ per fare in modo che non ci accadano contro Porto Rico, formazione molto temibile”.

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi