"Soldi per i nuovi ospedali? La Regione dopo 5 anni promette ancora senza mantenere" - La polemica
CHIUDI [X]
 
Vasto   Politica 05/10

"Soldi per i nuovi ospedali? La Regione dopo 5 anni promette ancora senza mantenere"

La polemica

Francesco Prospero (Lega)"La Giunta Regionale, orfana del presidente Luciano D’Alfonso, approdato al Senato della Repubblica per evitare la sconfitta elettorale che il centrosinistra si appresta a subire, avrebbe approvato un maxi piano per investimenti di circa 300 milioni di Euro per la realizzazione di alcuni nuovi ospedali e la ristrutturazione di altri. Fumo negli occhi degli abruzzesi che, di fatto, stanno vedendo i loro ospedali perdere, quotidianamente, reparti, personale medico e servizi". 

E' l'attacco che Francesco Prospero, consigliere comunale della Lega a Vasto, rivolge al governo regionale di centrosinistra, accusandolo di "approvare agli sgoccioli del proprio mandato provvedimenti spot nel campo sanitario che non verranno mai attuati e che rischiano di imbrigliare le scelte del prossimo governo regionale che uscirà dalle urne il prossimo 10 febbraio 2019. All di là delle false promesse - sostiene l'esponente del Carroccio - i cittadini e gli operatori sanitari sanno benissimo che la sanità pubblica è stata progressivamente demolita da questo esecutivo regionale".

L'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto "fino a qualche anno fa poteva vantare reparti di Eccellenza come la gastroenterologia, la geriatria e l’urologia sono per citarne alcuni, ma con l’avvento delle coccole di Luciano D’Alfonso alcuni reparti sono stati chiusi, altri sono stati declassati o privati delle giuste risorse umane e economiche al punto da spingere medici e chirurgi ad emigrare verso altri presidi. Le liste d’attesa per effettuare visite ed esami diagnostici si sono soltanto allungate, le operazioni non  posso essere effettuate per mancanza degli anestesisti e il governo regionale di centrosinistra, per tutta risposta, a 3 mesi dalla scadenza del proprio mandato, promette nuovi ospedali e dà il via libera a nuove assunzioni, per il 2019 e 2020, per personale amministrativo e tecnico dimenticandosi di quello strettamente sanitario. Al peggio non c’è mai fine. Mentre Vasto aspetta ancora la Tac multistrato, annunciata insieme agli 8/10 della Sala Emodinamica alla vigilia delle elezioni comunali del 2016, c’è chi - polemizza Prospero - alla vigilia delle elezioni regionali del 2019, ha ancora il coraggio di prendere in giro i cittadini annunciano nuove iniziative nel campo sanitario per il nostro territorio. I vastesi non hanno bisogno di ulteriori promesse, ma soltanto del rispetto degli impegni assunti".  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Chiudi
Chiudi