"Five+Five Days", Abruzzo e Molise pronti ad accogliere le gare di orienteering - Questa mattina la presentazione in Senato
 
Roma   Sport 25/09

"Five+Five Days", Abruzzo e Molise pronti ad accogliere le gare di orienteering

Questa mattina la presentazione in Senato

La presentazione in Senato

Conto alla rovescia per Five+Five Days, gara di orienteering che sbarca per la prima volta in Abruzzo e Molise con i suoi 500 partecipanti, in arrivo prevalentemente dai paesi scandinavi dove l’orienteering è molto diffuso. Vasto, Casalbordino, Lanciano, Roccascalegna, Fara San Martino, Motorio dei Frentani, Campo Felice e altre località d’Abruzzo e Molise saranno lo scenario di questa competizione che richiede ai partecipanti doti atletiche, per percorrere i tragitti nel minor tempo possibile, e mentali, poiché occorre seguire delle mappe che indicano i punti di controllo – chiamati lanterne. L’appuntamento è stato presentato questa mattina a Roma, nella sala Caduti di Nassiryia del Senato alla presenza del senatore Gianluca Castaldi e dell’organizzatore Gabriele Viale (Park World Tour),  con l’assessore al Turismo di Vasto Carlo della Penna e il consigliere comunale Marino Artese, l'assessore al Turismo di Casalbordino Alessandra D'Aurizio il delegato organizzazione Orienteering a Vasto Joseph Calvano, il sindaco di Roccascalegna Domenico Giangiordano con il vice sindaco Antonio di Tullio, il Sindaco di Fara San Martino Carlo De Vitis, il Sindaco di Montorio dei Frentani Nino Ponte, il Commissario Nazionale FISO Sergio Anesi, il Vice Presidente Regionale CONI Abruzzo Vincenzo Di Cecco

"Fate in modo che questo evento - ha detto Castaldi - diventi un evento annuale. A parte lo sport, c'è un fattore turistico molto importante per la nostra economia. Non tutti sanno che nelle prime due settimane di ottobre gli scandinavi hanno il loro primo blocco di vacanze. Noi che siamo una zona turistica - ha proseguito il parlamentare vastese, capogruppo M5S in Commissione industria, turismo e commercio - con un entroterra incredibile e il Molise altrettanto, dobbiamo aggredire questo mercato. E' molto più facile proseguire una stagione turistica per altri quindici giorni, dopo fine settembre, piuttosto che a gennaio-febbraio quando le strutture sono da riorganizzare".

Si partirà lunedì 1°ottobre con la tappa nel centro storico di Vasto, per proseguire a Casalbordino, Campofelice e Lucoli e, il 5 ottobre, a San Salvo Marina e Roccascalegna. Poi la seconda fase, di nuovo a Vasto l’8 ottobre, Lanciano, Lamabianca e Caramanico Terme per chiudere il 12 ottobre a Montorio dei Frentani.“E’ un appuntamento a cui teniamo molto – ha detto Gabriele Viale – perché permette di allungare la stagione estiva. Nei sopralluoghi ho potuto vedere luoghi molto belli che sicuramente affascineranno i partecipanti. Chi verrà riporterà a casa ciò che ha vissuto in questi territori, il successo dei partecipanti è il nostro successo”.

Soddisfatti gli assessori l turismo di Vasto e Casalbordino, Della Penna e D’Aurizio, che hanno espresso il ringraziamento a tutti coloro che, in diverse modalità, stanno lavorando a questo evento. "Quando a novembre dello scorso anno ci è stata presentata la possibilità di organizzare a Vasto  questa manifestazione - ha detto Carlo Della Penna -  abbiamo deciso di non perdere questa opportunità. Ringrazio chi ha contribuito al supporto di questo evento ed i nostri operatori che si organizzeranno per ospitare i tanti partecipanti dell’orienteering. Un evento che permette una destagionalizzazione ed al contempo la promozione e valorizzazione del territorio. Ci fa piacere che il Senatore Castaldi  ci abbia voluto ospitare per presentare l’evento  che quest’Amministrazione ha voluto e organizzato a Vasto e non solo. Siamo il Comune capofila e pertanto abbiamo contribuito al finanziamento delle iniziative previste sul nostro territorio". Per l'assessore D'Aurizio "faremo vivere a queste persone i nostri territori e daremo la possibilità alle nostre comunità di partecipare a un evento internazionale. Partecipiamo con piacere perchè è un'opportunità unica".

Saranno coinvolti borghi affascinanti come Montorio nei Frentani, Fara San Martino e Roccascalegna. “Cerchiamo di resistere – ha detto il primo cittadino molisano Nino Ponte -. Vogliamo portare i grandi eventi nei piccoli centri per salvare queste piccole comunità”. Gli ha fatto eco il sindaco di Roccascalegna, Domenico Giangiordano. “Nel nostro Comune abbiamo capito che il Comune ci può far vivere. Quest’anno il nostro castello ha fatto registrare 30mila visitatori. Le aziende chiudono, i turisti continuano a venire”.

L’orienteering, disciplina il cui studio è stato introdotto nei licei sportivi, coinvolgerà anche gli studenti delle città sede di tappa. “Abbiamo progettato un itinerario didattico – ha spiegato Di Cecco, pioniere dell'orienteering in Abruzzo -. I nostri ragazzi sono poco abituati agli ambienti non antropizzati, con l’orienteering li aiutiamo a crescere”.

Saranno due settimane da vivere intensamente “con il territorio che certamente saprà accogliere al meglio gli atleti e i familiari al seguito. Una buona riuscita della manifestazione non potrà che generare interesse e un passaparola positivo contribuendo, così, al rilancio dello sviluppo turistico”.

Nel video le interviste a Gabriele Viale, Gianluca Castaldi, Carlo Della Penna, Joseph Calvano e Vincenzo Di Cecco.

 

Guarda il video Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti


Video - Presentati i Five+Five Days di orienteering

Le interviste a Gabriele Viale, Gianluca Castaldi, Carlo Della Penna, Alessandra D'Aurizio, Joseph Calvano e Vincenzo Di Cecco - Servizio di Giuseppe Ritucci



 

 
 
 

Chiudi
Chiudi