Fiera di San Michele: "Una 9ª edizione positiva". Consegnati i riconoscimenti "Fedeltà al lavoro" - Ieri a Vasto l’appuntamento organizzato da Confcommercio Chieti
 
Vasto   Eventi 24/09

Fiera di San Michele: "Una 9ª edizione positiva". Consegnati i riconoscimenti "Fedeltà al lavoro"

Ieri a Vasto l’appuntamento organizzato da Confcommercio Chieti

Bilancio positivo per la 9ª edizione della Fiera di San Michele, appuntamento dedicato al commercio ambulante organizzato da Confcommercio Chieti. In via Giulio Cesare e nelle strade adiacenti decine di espositori provenienti da più regioni italiane hanno allestito i loro banchi sin dal mattino, proponendo merce di tutti i tipi alle centinaia di persone che hanno visitato la fiera. Nella tarda mattinata la presidente di Confcommercio Chieti, con i rappresentanti dell'amministrazione comunale, ha tracciato un bilancio dell'iniziativa e illustrato le azioni in cui l'associazione di categoria è impegnata in questi mesi.

"Siamo soddisfatti di questa nona edizione - ha detto la presidente Tiberio -. E' sempre un grande impegno perchè ci sono tante norme da rispettare per un evento del genere e ci impegniamo anche per farle rispettare anche a tutti i nostri espositori. Fortunatamente San Michele ci regala sempre delle meravigliose giornate". 

A scuola il 1° ottobre - La giornata di sole è lo spunto per lanciare una proposta agli amministratori comunali presenti, il vicesindaco Giuseppe Forte, l'assessore al commercio Luigi Marcello e l'assessore al turismo Carlo Della Penna - con loro anche il comandante della polizia locale Giuseppe Del Moro. "Una città bellissima come Vasto è danneggiata dagli impegni scolastici che riprendono troppo presto. Gli stabilimenti balneari stanno recuperando nelle domeniche di settembre quello che hanno perso a giugno. Io credo che la data del 1° ottobre, come era una volta, per il rientro a scuola, possa essere eccellente per favorire il turismo". 

Le difficoltà del commercio  - La presidente provinciale di Confcommercio parla anche del dibattito sulla chiusura domenicale dei centri commerciali. "Negli ultimi anni abbiamo assistito alla desertificazione dei centri storici. Chi oggi si batte contro la chiusura parlando della perdita dei posti di lavoro nulla ha fatto per la disoccupazione creata dalla liberalizzazione. Nei negozi storici c'erano almeno 2-3 dipendenti. Oggi, invece, i commercianti non hanno dipendenti, fanno tutto da loro. Nessuno guarda a quanti posti di lavoro si sono persi, senza contare le tante attività che hanno chiuso".

Le tematiche affrontate nella conferenza stampa hanno trovato il favore dei rappresentanti dell'amministrazione comunale che hanno voluto ringraziare Confcommercio per il costante impegno in città. Particolare attenzione sarà rivolta ad una campagna contro le deiezioni canine in città. "Esistono regolamenti che sanzionano i cittadini - ha sottolineato Marisa Tiberio - e vanno applicati perchè le nostre città devono mantenere il decoro".  

I premi - Sono stati poi consegnati i premi "Fedeltà al lavoro", alcuni alla memoria di storici commercianti scomparsi. I premi alla memoria sono stati consegnati ai familiari di Vincenzo Serafini, Antonio Molisani e Nicola Logoluso. A Carmen Genovese, Emanuela Farina, Pietro Perna, GiampaoloTota e Alfredo Giovannelli, il riconoscimento assegnato dall'associazione dei commercianti.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Chiudi
Chiudi