Ricercato per reati legati alla prostituzione, 38enne albanese arrestato dalla polizia stradale - È stato fermato mentre percorreva l’A14 per tornare a Milano
CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 15/09

Ricercato per reati legati alla prostituzione, 38enne albanese arrestato dalla polizia stradale

È stato fermato mentre percorreva l’A14 per tornare a Milano

Era ricercato dopo l'ordine di carcerazione del Tribunale di Como per reati legati alla prostituzione ma questa mattina è stato fermato e arrestato dagli uomini della polizia stradale mentre percorreva l'A14. In manette è finito L.A., albanese di 38 anni, che stava percorrendo l'autostrada Adriatica in direzione Milano, dove risiede, dopo aver trascorso un periodo di vacanza nel Paese d'origine. 

L'operazione di questa mattina è stata condotta nell'ambito dei dispositivo di controllo messi in atto dalla polizia stradale di Chieti diretti dal commissario capo Fabio Polichetti e coordinati dall’ispettore superiore Antonio Pietroniro. "Nella rete messa in atto sulla viabilità ordinaria ed autostradale nell’ultima settimana - spiega una nota della polizia - , dopo l’operazione messa a segno lunedì 17 con l’arresto di una persona, la denuncia a piede libero di una seconda ed il recupero di 4 autovetture, rubate poco prima nel centro abitato di Francavilla al mare, anche nella mattinata odierna veniva rintracciato ed arrestato un cittadino di nazionalità albanese sul quale pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Como, per reati legati alla prostituzione".

Attorno alle 11, nei pressi dell'area di parcheggio San Lorenzo, un equipaggio in borghese della Polizia Stradale di Chieti e due equipaggi della Polizia Stradale della sottosezione Vasto Sud hanno bloccato il 38enne "il quale stava percorrendo l’autostrada in direzione Milano, presso la propria abitazione, dopo aver trascorso un periodo di vacanza in Albania". L'uomo è stato condotto presso la caserma Zanella della polizia stradale per le formalità di rito e poi presso la casa circondariale di Vasto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi