"Amministrazione poco attenta a manutenzione e pulizia nelle scuole di San Salvo" - L’attacco del Pd
 
San Salvo   Politica 10/09

"Amministrazione poco attenta a manutenzione e pulizia nelle scuole di San Salvo"

L’attacco del Pd

Un nuovo anno scolastico è iniziato. Un inizio che, si sa, è annunciato e saputo da tempo ma che a quanto pare è sfuggito all’amministrazione comunale di San Salvo forse troppo intenta ad affrettarsi affinché potesse tagliare nastri e fare inaugurazioni.

Tre i mesi di tempo prima della riapertura degli istituti scolastici concessi alla macchina istituzionale per pianificare e programmare la corretta manutenzione di tutti gli spazi di pertinenza – e non solo – delle scuole presenti a San Salvo di ogni ordine e grado.

Tre mesi che evidentemente, con foto alla mano, non sono bastati all’amministrazione comunale di centrodestra per inaugurare e dare inizio ad un nuovo anno scolastico decoroso e dignitoso.
Evidentemente per gli amministratori di centrodestra laddove un nuovo inizio non prevede una fascia tricolore e il taglio di un nastro, un nuovo inizio non è meritevole di essere dignitoso e decoroso. 

“Senza preparazione non c’è possibilità di futuro”. Sono parole pronunciate dal sindaco Magnacca nella sua lettera di augurio per il nuovo anno scolastico. Quella “preparazione” che è evidente che manca alla stessa sindaca.
È bene dunque che la sindaca faccia proprie queste sue  parole e la invitiamo ad estenderle anche ai suoi “collaboratori istituzionali”. “Senza preparazione non c’è possibilità di futuro”. Ecco perché a San Salvo il futuro non c’è. 

Ci chiediamo dove sono stati in questi mesi gli assessori ai Servizi manutentivi e alla Pubblica istruzione Giancarlo Lippis e Maria Travaglini. Dov’è stata la sindaca Tiziana Magnacca, il primo cittadino della città. Dov’erano ieri mattina e dov’erano stamane.  

Cosa certa è che è più che evidente che ormai a San Salvo tutto ciò che è di pertinenza e di competenza dell’amministrazione comunale non funziona. Scarsa la capacità programmatica. Scarsa la capacità di pianificazione. Scarsa la manutenzione ordinaria. Scarsa la pulizia.

Sarebbe buono a questo  punto che quanto ricavato dall’aumento dei buoni pasti scattati dal 1° gennaio 2018 l’amministrazione comunale di centrodestra li destinasse alla pulizia e alla manutenzione ordinaria delle zone di pertinenza delle scuole. 

Capiamo e comprendiamo come l’aumento degli stessi serviranno per pagare la minima parte del mutuo del futuro polo scolastico che dovrà sorgere. E con le casse comunali a zero, capiamo e comprendiamo come anche una minima somma può sempre tornare utile.

Ma riteniamo comunque che lasciare l’esistente privo di manutenzione ordinaria non è rispettoso per coloro (bambini e ragazzi) che da stamane e per i prossimi nove mesi varcheranno ogni giorno i cancelli della scuola. Ponetevi per una volta anche dalla parte di un genitore e chiedetevi: “Se ci fossi stato io stamane dinanzi alla scuola di mio/a figlio/a e mi fossi trovato di fronte una scuola non pulita, cosa avrei pensato?”.
“Senza preparazione non c’è possibilità di futuro”. Siatelo.

Pd San Salvo

Commenti




 

 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi