San Salvo, il Pd: "Via Bachelet resta all’abbandono, nonostante le promesse di Lippis" - Si accende la polemica sulla pista ciclabile
 
San Salvo   Politica 29/08

San Salvo, il Pd: "Via Bachelet resta all’abbandono, nonostante le promesse di Lippis"

Si accende la polemica sulla pista ciclabile

Via Bachelet, dove sarebbe dovuta passare la pista ciclabile138mila euro che dal ribasso della gara d'appalto sarebbero serviti per riqualificare bia Bachelet portandoci, inoltre, la pista ciclabile. È quanto annunciato dall'assessore alla Manutenzione Giancarlo Lippis durante il consiglio comunale del 13 marzo 2018 in risposta a un'interpellanza del Pd e che ora sembra svanire con l'adozione del piano B: la prosecuzione della ciclabile su via Grasceta con conseguente taglio degli alberi [LEGGI].

È il gruppo di opposizione che ora torna a chiedere conto di quell'annuncio. "Era stato ben chiaro Lippis – scrive il Partito Democratico – in risposta all’interpellanza depositata dal Pd il 21 febbraio 2018 e discussa in consiglio comunale il 13 marzo 2018 in merito al dubbio e problematico passaggio della pista ciclabile su via Bachelet visto l’evidente movimento franoso della suddetta via nell’ultimo periodo":

“Come da progetto (la risposta di Lippis) in allegato possiamo ben vedere che la superficie dove il ciclista percorrerà questa zona ha dei pali, ha delle palificazioni. Dunque la pista ciclabile non avrà nessun problema. Su via Bachelet porremmo inoltre rimedio. I lavori di sistemazione che riguardano circa 70/80 metri di strada saranno tra l’altro interamente coperti sia dal ribasso della gara d’appalto (circa 138mila euro) e, qualora non bastassero, li prenderemo dagli oneri che sono coperti dalla viabilità. I lavori del secondo lotto li stiamo ultimando e prima di quest’estate termineremo ed inaugureremo la pista ciclabile che sarà usufruibile da tutti i cittadini e dai turisti”.

Il Pd, rappresentato in consiglio da Gennaro Luciano, Antonio Boschetti e Giovanni Mariotti, poi continua:
"Primo: l’estate è finita e la pista ciclabile non è stata ancora terminata.
Secondo: la pista ciclabile non passerà - come assicurato invece dall’assessore Lippis - su via Bachelet, ma continuerà su via Grasceta con grave danno ambientale visto il numeroso taglio dei tigli. 
Terzo: gli interventi previsti affinché si potesse realizzare la ciclabile su via Bachelet non sono stati effettuati perché più onerosi di quanto a parole previsto. 

Un’amministrazione comunale dunque che ancora una volta sostiene con fermezza e a gran voce una cosa (la stessa “gran voce” utilizzata da Lippis per dire “La pista ciclabile su via Bachelet non avrà nessun problema!”) e fa l’esatto opposto!
Un’amministrazione che continua a prendere in giro i cittadini, che porta in consiglio comunale e sventola carte, progetti, tavole allegate, soluzioni alternative, parla con microfoni in mano davanti alle telecamere, in streaming ai cittadini, rassicurando che è tutto a posto ma che poi a telecamere e microfoni spenti fa l’esatto opposto.

Coerenza tra parole e fatti, ZERO. E non si venga a dire al Pd che quanto dice, quanto solleva, non è mosso dalla verità dei fatti. Mettiamo in luce le problematiche della città! Mettiamo in luce il pessimo amministrare della giunta di centrodestra. E, con fatti e realtà alla mano, non diciamo nulla che non corrisponde al vero.

Per l’amministrazione comunale di centrodestra dunque Sì alla mobilità sostenibile, No alla tutela dell’ambiente con il perdurare tra l’altro dello stato di abbandono di una via che per l’amministrazione sarà anche secondaria e poco utilizzata, ma è pur sempre una strada comunale e pertanto merita la giusta manutenzione se non altro per la gravità delle sue condizioni idrogeologiche.  
Cara Amministrazione: coerenza, chiarezza e professionalità, per il bene della Città e dei Cittadini.

Pd San Salvo

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi