Caso Country Festival, 5 consiglieri d’opposizione chiedono la testa dell’assessore Della Penna - "Riorganizzare l’intero settore"
 
Vasto   Politica 28/08

Caso Country Festival, 5 consiglieri d’opposizione chiedono la testa dell’assessore Della Penna

"Riorganizzare l’intero settore"

Carlo Della PennaNon tardano le prime reazioni politiche all'acquisizione di documenti in Comune da parte dei carabinieri di polizia giudiziaria per quanto riguarda la vicenda del Festival Country [LEGGI]. 

I consiglieri di opposizione Davide D’Alessandro (Vasto 2016), Guido Giangiacomo (Forza Italia), Vincenzo Suriani (Fratelli d’Italia), Edmondo Laudazi (Il nuovo faro) e Alessandro D’Elisa (Gruppo Misto) chiedono a gran voce al sindaco di revocare la delega al turismo all'assessore Carlo Della Penna e la riorganizzazione del settore.

"Abbiamo appreso dalla stampa dell'avvenuto intervento della procura in Comune – scrivono in una nota – in merito alla vicenda del Festival Country, per il quale gli organizzatori avevano sporto denuncia. Ribadiamo anche noi massima fiducia nella magistratura e nel suo operato, convinti che si debba fare chiarezza in uno dei molti ambiti in cui c'è un evidente deficit di trasparenza nel Comune di Vasto.

Prendiamo nota che il Sindaco di Vasto non ha speso nemmeno una parola per giustificare il suo indifendibile assessore Della Penna e a sostegno dei suoi funzionari, e crediamo seriamente sia arrivato il momento di avvicendare un assessore inconcludente (che già si sarebbe dovuto dimettere) e di riorganizzare l'intero settore turismo. 
Se il Sindaco non lo farà nel giro di pochi giorni, consulteremo le altre forze politiche di maggioranza e di minoranza per convocare un consiglio comunale dedicato agli spiacevoli eventi dell'estate 2018, in cui chiederemo con fermezza e con un atto formale le dimissioni di Della Penna e la riorganizzazione dell’intero settore turismo".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi