A fuoco 69 ettari a Carpineto Sinello: i carabinieri forestali denunciano agricoltore - I militari hanno accertato l’origine del rogo dell’8 agosto
 

A fuoco 69 ettari a Carpineto Sinello: i carabinieri forestali denunciano agricoltore

I militari hanno accertato l’origine del rogo dell’8 agosto

È stato denunciato dai carabinieri forestali di Gissi l'agricoltore ritenuto responsabile del rogo che, lo scorso 8 agosto, ha mandato in fumo quasi 70 ettari di terreno tra Carpineto Sinello, Guilmi e Casalanguida. L'incendio, che per tutta la giornata aveva tenuti impegnati vigili del fuoco, uomini della protezione civile e carabinieri forestali, si era sviluppato in località Policorvo Basso ed aveva richiesto anche l'impiego dei canadair e dell'elicottero AB412.

L'INCENDIO - clicca qui 

"Dalla stima effettuata successivamente dai Carabinieri Forestali - spiega il comandante provinciale Marcello Palanza -  l'incendio ha interessato una superficie di circa 69 ettari, di cui 12 boschivi (macchia mediterranea ed alto fusto di roverella) e 57 non boschivi (incolti e seminativi).

Nei giorni seguenti la Stazione Carabinieri Forestale di Gissi ha svolto attività d'indagine tecnica per risalire alle cause del rogo ed ai suoi autori. Per individuare l'area ed il punto d'insorgenza dell'incendio si è impiegato il metodo scientifico-empirico delle evidenze fisiche (M.E.F.). E' stata perlustrata l'intera superficie percorsa dal fuoco dai militari in cerca delle tracce sulla vegetazione e sul mezzo fisico che indicasse il passaggio del fuoco.

È seguita una complessa attività di valutazione e analisi dei diversi indicatori. In particolare i Carabinieri Forestali attraverso il M.E.F. sono riusciti a determinare l'esatto punto di insorgenza delle fiamme corrispondente al punto di abbruciamento di alcune balle sciolte di paglia. Gli investigatori hanno stabilito la causa che ha provocato l'incendio tramite un processo di validazione, ovverosia documentando le relazioni esistenti tra prove materiali e personali raccolte durante l'investigazione. Da qui sono iniziati gli accertamenti per risalire all'identità del responsabile che è risultato essere la persona proprietaria del podere agricolo".

L'uomo è stato denunciato per incendio boschivo colposo e "rischia da uno a cinque anni di reclusione come disciplinato dal secondo comma dell'articolo 423 bis del codice penale. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Gissi gli contesteranno anche sanzioni amministrative relativamente al danno forestale arrecato al bosco".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi