Così perfetti da sembrare veri: i mini trabocchi di Francesco Di Cicco in mostra a Casa Rossetti - Modellini dell’artista vastese riproducono nei dettagli antiche macchine da pesca
 
Vasto   Cultura 14/07

Così perfetti da sembrare veri: i mini trabocchi di Francesco Di Cicco in mostra a Casa Rossetti

Modellini dell’artista vastese riproducono nei dettagli antiche macchine da pesca

La locandina della mostraDa Vasto a Ortona la costa è caratterizzata da scogliere, con strane macchine da pesca che hanno il nome di Trabocchi. Esse collegano la terra con il mare. Sono antichissime strutture che, pur nella loro fragilità, da centinaia di anni resistono alle mareggiate e alle intemperie.

I Trabocchi sono costruiti con travi in legno ed altro materiale di recupero, come fili di ferro, e tavole varie. Francesco Di Cicco è nato a Vasto dove vive e lavora. Ha un grande rispetto per il mare e per i suoi tesori. tra i vari hobby ha, al primo posto la realizzazione di modellini di Trabocchi in legno riprodotti in varie scale, con diversi materiali, legno, conchiglie raccolti da lui stesso nelle splendide calette di Vasto.

Con le sue varie mostre e dopo essere stato invitato in alcune trasmissioni televisive,ha riscontrato un notevole interesse dei telespettatori per le opere da lui realizzate con amore e passione, si ripresenta anche quest'estate alla critica e al pubblico con nuove opere. Vi aspetta fino al 19 Luglio presso la saletta Gabriele Rossetti sulla splendida balconata della loggia Amblingh a Vasto. L'ingresso è libero.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi