Vasto, ecco le spiagge per cani e gatti: il Comune individua tre aree - Animali devono essere vaccinati e identificabili
 
Vasto   Attualità 12/07

Vasto, ecco le spiagge per cani e gatti: il Comune individua tre aree

Animali devono essere vaccinati e identificabili

Dopo San Salvo – che già da qualche anno ha adottato il provvedimento, LEGGI – anche il Comune di Vasto permetterà ai migliori amici dell'uomo di seguire i rispettivi proprietari in spiaggia.

Le aree individuate dall’amministrazione comunale per l’accesso con animali da affezione (cani e gatti) sono tre: nella porzione di spiaggia libera a Mottagrossa in corrispondenza dello spazio adibito a parcheggio in direzione Nord; nella porzione di spiaggia libera a Sud della foce del Torrente Lebba; nella porzione di spiaggia libera vicino “La Bagnante” (parte finale Lungomare "Ernesto Cordella". 

L’accesso e la permanenza nelle spiagge autorizzate è consentito agli animali muniti di certificazione sanitaria o del libretto di vaccinazioni e ai cani guida dei non vedenti.

È vietato l’accesso ai cani di sesso femminile durante il periodo estrale. I proprietari o i detentori di animali non identificabili tramite microchip, tatuaggio di riconoscimento o altro documento idoneo sono soggetti a sanzioni amministrative. Nel rispetto della sicurezza e della incolumità dei bagnanti, i cani possono sostare entro il perimetro dell’ombrellone del proprietario o nelle immediate vicinanze dello stesso. 
Il proprietario deve rimuovere immediatamente le deiezioni solide e provvedere a dilavare quelle liquide con acqua, anche marina. 

È vietata la balneazione degli animali su tutto il tratto di costa competente il Comune di Vasto ad esclusione dei tre tratti prospicenti le porzioni delle spiagge autorizzate. Gli  animali non possono accedere a piscine, docce, aree attrezzate per scopi ludici, zone delimitate e segnalate da appositi cartelli. Il proprietario o detentore dell’animale ne garantisce lo stato di salute e ne risponde direttamente. L’inosservanza dell’ordinanza comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da 25,00 a 500,00 euro. 

“Sono sempre più numerose le famiglie di residenti e turisti - ha spiegato l’assessore con delega all’Ecologia e al Demanio, Paola Cianci - che tra i loro affetti più cari includono i fedeli amici a quattro zampe e per questo, in continuità con le passate stagioni estive, abbiamo garantito tre aree dedicate anche a loro. E’ importante seguire le regole indicate nell’ordinanza in modo da soddisfare le esigenze di tutti i fruitori della spiaggia”.  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi