Don Decio compie 90 anni: oggi in suo onore la messa dell’arcivescovo - Oggi alle 19 la celebrazione presieduta da monsignor Forte
CHIUDI [X]
 
Vasto   Personaggi 29/06

Don Decio compie 90 anni: oggi in suo onore la messa dell’arcivescovo

Oggi alle 19 la celebrazione presieduta da monsignor Forte

Al centro monsignor Decio D'AngeloE' il giorno del novantesimo compleanno di don Decio D'Angelo. E' sacerdote da 67 anni. Oggi la celebrazione in suo onore nella chiesa di Santa Maria Maggiore, di cui è stato a lungo parroco, svolgendo con sapienza la funzione di guida spirituale di migliaia di fedeli. 

La celebrazione - "In occasione del 90° compleanno di monsignor Decio D’Angelo, la Parrocchia di Santa Maria Maggiore ha organizzato una celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo Monsignor Bruno Forte oggi venerdì 29 giugno alle ore 19:00". Lo annuncia il parroco, don Domenico Spagnoli.

"La S. Messa diverrà l’occasione per ringraziare Dio per il dono della vita e del sacerdozio e vedrà la partecipazione non solo del clero vastese, ma anche degli amici e degli ex alunni di don Decio che potranno così manifestargli ancora una volta l’affetto che si è conquistato in tanti anni di servizio appassionato ed intelligente.

La serata inaugurerà una serie di annunci vocazionali a Santa Maria visto che sabato 30 giugno alle ore 19:00 vi sarà la prima messa solenne di don Matteo Gattafoni. Il giovane ha frequentato la comunità vastese per due anni in occasione del suo tirocinio pastorale e al termine del suo percorso è stato destinato a Fara San Martino. Un terzo appuntamento di lode e di commozione sarà quello fissato per giovedì 12 luglio in cui la parrocchia potrà esprimere la sua gratitudine a Fr. Dionigi Taffarello, nominato Vicario Generale per la sua congregazione dei Fratelli di San Gabriele (Gabrielini) e che quindi dovrà trasferirsi nella casa generalizia di Roma. In tutte e tre le serate si potrà ricevere una testimonianza vocazionale visto che le tre persone coinvolte hanno consacrato la loro vita al Signore offrendo la freschezza dello slancio giovanile come don Matteo, la riconsegna della propria libertà come fratel Dionigi che vivrà uno sradicamento e la fedeltà e la maturità degli anni come don Decio".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi