Uno svedese per la Vasto Basket: ecco Adam Bernard Fontaine - Proviene dalla Valentino Castellaneta e vestirà la canotta numero 1
 
Vasto   Sport 26/06

Uno svedese per la Vasto Basket: ecco Adam Bernard Fontaine

Proviene dalla Valentino Castellaneta e vestirà la canotta numero 1

Arriva dalla Svezia il primo rinforzo per la nuova stagione della Generazione Vincente Vasto Basket. Si tratta di Adam Bernard Fontaine, nato il 31/08/1990, e proveniente da Stoccolma, dove è cresciuto cestisticamente. Arriverà a Vasto a fine agosto, per iniziare la preparazione con i suoi nuovi compagni, e vestirà la canotta numero 1.

Si forma nel Polisen Basket, sotto la guida di coach Joakim Samuelsson, allenatore che ha lanciato, tra gli altri, Maciej Lampe, centro svedese con importanti trascorsi tra Europa e NBA. Dal 2013 è nel roster del Huddinge Basket, dove per quattro stagioni è protagonista nella BasketEttan (A2) del campionato scandinavo, con ottime percentuali nelle ultime annate: 50,3% dal campo, 33% da tre punti e 70,1% dalla lunetta. Due anni fa Fontaine è approdato in Italia, al Basket Bastia, in serie C silver, dove disputa appena sei gare chiudendo però con una buona media di 11.6 punti, 6.5 rimbalzi e 3.1 assist.

Ala piccola di 191 cm, possiede importanti mezzi fisici ed atletici, pregevoli per la categoria. Proviene dalla Valentino Castellaneta (Serie C Silver Pugliese) con la quale conquista le interzona di Ferentino. Ha effettuato un campionato da assoluto protagonista chiudendo a 18 pt di media in 41 incontri ufficiali, per un totale di 713 pt.  Adam può ricoprire più ruoli in campo, dimostrando capacità di passatore, realizzatore e rimbalzista. Giocatore che attacca in penetrazione e nell’area pitturata è abituato ad assorbire i contatti e a difendersi con l’uso del corpo. Possiede un efficace tiro dalla lunga distanza, nonostante non sia la sua scelta primaria.

Erano già diversi mesi che la Vasto Basket aveva messo il 27enne svedese nel mirino e, negli ultimi giorni, ha potuto aprire la trattativa che si è conclusa positivamente in tempi brevi. "È stata di certo una trattativa importante e difficile – afferma dirigenza biancorossa – ma dopo lo scorso campionato non potevamo non prendere un giocatore di questa caratura . Dobbiamo dare continuità al lavoro iniziato l’anno scorso da Coach Gesmundo e l’innesto di Adam nello spot del 2-3 ne è la prova. Ci darà grande soddisfazioni" .

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi