Il marciapiede è una giungla. L’ironia di un residente: "Comune compri pecore per brucare l’erba" - Via San Giovanni da Capestrano
 

Il marciapiede è una giungla. L’ironia di un residente: "Comune compri pecore per brucare l’erba"

Via San Giovanni da Capestrano

Vasto, via San Giovanni da Capestrano: marciapiede invaso dall'erbaE' in quelle condizioni da mesi.

Il marciapiede sembra una giungla, ma il Comune non lo pulisce, nonostante il lavoro necessario a renderlo praticabile non sia dispendioso, né richieda molto tempo.

Questa è via San Giovanni da Capestrano, la strada che congiunge via Ciccarone e piazza della Repubblica, ossia una delle arterie più trafficate della città e l'area della chiesa di San Giovanni Bosco. Siamo in pieno centro abitato di Vasto.

"Possiamo proporre all'amministrazione comunale l'acquisto di pecore per lo sfalcio dell'erba", suggerisce ironicamente G.D., un residente della zona. 

Vasto, via San Giovanni da Capestrano: marciapiede invaso dall'erbaLa superficie del marciapiede è coperta da uno strato d'asfalto talmente usurato, che si sono aperte numerose, lunghe fenditure attraverso cui la vegetazione incolta cresce rigogliosa.

E' così tutti gli anni. Già in passato abbiamo raccolto le lamentele degli abitanti del quartiere.

Rifare il marciapiede sarebbe la soluzione migliore. Nel frattempo, tagliare l'erba. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi