Cianci: "Da settembre nuova linea sperimentale con 10 corse in più" - Vita da pendolari
 
Vasto   Attualità 20/06

Cianci: "Da settembre nuova linea sperimentale con 10 corse in più"

Vita da pendolari

Paola CianciPaola Cianci, assessora alla Mobilità sostenibile del Comune di Vasto. Come verrà potenziato il trasporto pubblico estivo?

"Il servizio di trasporto pubblico urbano nel periodo estivo viene potenziato, anche quest’anno, nelle linee di collegamento della città con Vasto Marina, con la stazione ferroviaria e con la zona di Punta Penna (Riserva Naturale di Punta Aderci) per favorire gli spostamenti dei residenti e dei turisti.

Dall’11 giugno al 30 giugno e dal 1 settembre al 9 settembre, la Linea 1 viene potenziata con 19 corse giornaliere dalle ore 6,20 alle ore 0,25 e la Linea 4 con 23 corse giornaliere dalle ore 5,20 alle ore 2,30.
Successivamente, dal 1 luglio al 31 agosto, la Linea 1 sarà potenziata con 18 corse giornaliere dalle ore 6,20 alle ore 2,10 e la Linea 4 con 20 corse giornaliere dalle ore 5,00 alle ore 2,40. In aggiunta, verranno previste la Linea 8 con 12 corse giornaliere dalle ore 7,55 alle ore 22,55 e la Linea 9 con 13 corse giornaliere dalle ore 6,55 alle ore 22,05.

Nello stesso periodo, dal 1 luglio al 31 agosto la Linea 3 sarà potenziata con 12 corse feriali dalle ore 6,35 alle ore 21,40 e con 10 corse festive dalle ore 9,00 alle ore 20,50. Quest’ultima linea, denominata Linea 3-bis, è stata introdotta l’estate scorsa per garantire il collegamento estivo della città con la zona di Punta Penna anche nei giorni festivi e promuovere l’utilizzo del mezzo pubblico per raggiungere la Riserva Naturale di Punta Aderci. Abbiamo promosso la Linea 3-bis nella campagna Riserva in Bus, che prevede tre fermate nei pressi degli ingressi della riserva ovvero lato Porto, lato scalette e parcheggio Punta Aderci, in aggiunta alla navetta interna alla riserva stessa".

Non ritiene necessario un potenziamento anche al di fuori della stagione estiva, soprattutto in quelle contrade sprovviste di servizio nei giorni festivi e nelle ore serali?

"Certo, infatti nel periodo dal 10 settembre 2018 al 9 giugno 2019 verrà istituito, in via sperimentale nelle giornate festive, un servizio che collega le contrade di Sant’Antonio Abate, dell’Incoronata e della zona di Punta Penna con il centro città, integrando l’itinerario della attuale Linea 4 e prevedendo nell’arco delle giornate festive almeno 10 corse presumibilmente nella fascia oraria dalle ore 7 alle ore 23".

Rispetto a dieci anni fa, il servizio urbano effettua meno corse. I tagli al trasporto pubblico locale hanno inciso anche sui trasporti urbani?

"Sicuramente i tagli effettuati sul trasporto pubblico hanno inciso anche su quello urbano. Negli ultimi dieci anni ci sono state tre riduzioni sulle percorrenze inerenti il Comune di Vasto. Nel 2007 erano previsti 700.000 chilometri rispetto ai 611.526 chilometri dell’anno in corso".

Come pensa di incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici al posto delle auto?

"L’utilizzo del mezzo pubblico dipende da due fattori, il primo è culturale ed il secondo dipende dalla messa a disposizione dei servizi.
In questo senso, ogni anno proponiamo la campagna abbonamenti gratuiti per i residenti nel Comune di Vasto ultrasessantacinquenni e con eddito ISEE pari o inferiore a 10.630 euro che ha riscontrato un favorevole consenso da parte dell’utenza. Ma non è sufficiente perché è finalizzata ad un pubblico che per la maggior parte dei casi già non possiede un mezzo a motore. Bisogna, quindi, sensibilizzare maggiormente all’utilizzo del trasporto pubblico in luogo di quello privato.

La Linea 3-bis e la campagna Riserva in Bus sono state introdotte un anno fa proprio con questo obiettivo, in modo da deflazionare anche il traffico in una zona delicata della nostra città. Sperimentare corse nei giorni festivi e nelle contrade può essere un indicatore di quanto stia maturando nelle persone l’idea che ridurre l’utilizzo del mezzo privato a motore in favore di quello pubblico abbia effetti positivi sull’ambiente in termini di riduzione dell’inquinamento atmosferico e non rappresenti solo una comodità per raggiungere il centro cittadino".

Turisti in difficoltà, anche negli ultimi ponti primaverili e in questo inizio di stagione belneare, perché le paline delle fermate sono prive di indicazioni. Di conseguenza, molti attendono invano il transito di bus che seguono altri tracciati. Inoltre, le tabelle adesive degli orari vengono incollate alle fermate: di conseguenza, spesso vengono strappate (o rese illeggibili dalla pioggia), altre volte non sono aggiornate. Il Comune pensa di intervenire per sopperire alla carenza di informazioni alle fermate?

"Abbiamo affrontato la problematica insieme alla società di trasporto e, in tempi relativamente brevi, provvederemo a specificare gli orari precisi di arrivo dell’autobus sulle paline delle fermate, interessando tutto il territorio cittadino dalla zona centrale fino ad arrivare nelle contrade di riferimento".

Quanti sono, in media, gli utenti giornalieri? Quanti gli abbonati? Sono previsti ancora gli abbonamenti gratuiti per gli anziani e, se sì, quanti sono?

"Per il momento siamo in possesso dei dati relativi all’anno 2016, certificati dal Ministero dei Trasporti, che calcolano per tutta la rete urbana 782.000 utenze annuali e 5.735 abbonamenti. La campagna per gli ultrasessantacinquenni, come dicevo nella precedente risposta, è stata riproposta anche per l’anno in corso ed è ancora aperta. Il trend è sicuramente in crescita rispetto al passato e questo ci fa ben sperare per il futuro.

Confermata la navetta estiva per la Riserva di Punta Aderci?

"Anche quest’anno riproporremo il servizio navetta all’interno della Riserva Naturale di Punta Aderci dal parcheggio sterrato fino alla spiaggia, introdotto nel 2016 subito dopo il nostro insediamento, che verrà garantito dal 1 luglio al 31 agosto. Sono previste 42 corse giornaliere nelle fasce orarie dalle ore 9 alle ore 12,30 e dalle ore 16,00 alle ore 19,30. Inoltre, abbiamo inserito nel progetto Turismo Responsabile per la valorizzazione della Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci finanziato con fondi Por Fesr 2014-2020, l’acquisto di un mezzo elettrico proprio per potenziare il servizio e facilitare gli spostamenti per raggiungere i diversi ingressi della Riserva".

Sarebbe opportuno potenziare il servizio in occasione dei grandi eventi.

"In occasione delle manifestazioni e degli eventi programmati dall’amministrazione comunale il servizio è stato sempre potenziato come nel caso della Notte Bianca, della Notte Rosa, dei fuochi pirotecnici del 16 agosto, delle Frecce Tricolori, delle festività patronali di San Michele e dei grandi eventi in generale. Per l’anno in corso sono stati aggiunti potenziamenti per l’evento Live’n’Love, organizzato da Hit Mania, che si terrà all’Aqualand il 29 e 30 giugno e, confermati i servizi per gli eventi di cui sopra".

A Vasto manca una cultura della mobilità sostenibile, specie riguardo all'uso dei mezzi pubblici?

"In realtà, per quanto riguarda questo tema, c’è ancora molto da lavorare e non solo a Vasto. Ad eccezion fatta per alcune città del nord, l’Italia deve impegnarsi molto per arrivare a soddisfare gli impegni presi nell’accordo siglato nel 2015 in occasione della conferenza Cop 21 di Parigi, per adottare misure urgenti contro i cambiamenti climatici partendo dalla riduzione di CO2 e realizzando proposte mirate ad una mobilità più sostenibile.

Noi, nel nostro piccolo, a Vasto abbiamo iniziato a buttare le basi per sviluppare prima di tutto la consapevolezza nelle persone dei benefici della mobilità sostenibile sull’ambiente che viviamo. Infatti grazie alla pista ciclabile che collega Vasto Marina con San Salvo Marina è cresciuta molto la tendenza all’utilizzo della bicicletta e non solo dal punto di vista agonistico. Con la Via Verde Costa dei Trabocchi faremo sicuramente un ulteriore passo in avanti che ci impone di programmare dei percorsi in rete con questa importante infrastruttura. È fondamentale creare luoghi di partecipazione per favorire il coinvolgimento di tutti e capire quali siano le reali esigenze da soddisfare, partendo soprattutto dalle nuove generazioni che, interpellate nelle diverse iniziative in cui abbiamo discusso di mobilità sostenibile e smart city, hanno fornito spunti interessanti per noi amministratori. Per questo stiamo lavorando per consolidare modalità di confronto diretto con i cittadini, in modo da elaborare le linee di intervento che interesseranno anche il futuro PUMS (piano urbano della mobilità sostenibile).
Sensibilizzare alle buone pratiche è la scommessa del futuro, una strada in salita ma che nel Comune di Vasto stiamo già percorrendo con grande impegno e buoni riscontri".

 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Eventi su Vasteggiando

Annunci di Lavoro


    Chiudi
    Chiudi