Al via gli esami di maturità per 669 studenti delle scuole vastesi: si inizia con italiano - Oltre diecimila i maturandi abruzzesi - Alla vigilia impazza il toto-tracce
CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 20/06

Al via gli esami di maturità per 669 studenti delle scuole vastesi: si inizia con italiano

Oltre diecimila i maturandi abruzzesi - Alla vigilia impazza il toto-tracce

Sono oltre 10mila i ragazzi che in Abruzzo, questa mattina, entreranno nelle aule scolastiche per afffrontare la prima prova degli esami di maturità. Negli istituti di Vasto sono 669 i ragazzi che si apprestano a vivere le ultime tappe del loro percorso: 151 all'IIS Mattei, 225 al Polo lieale Pantini-Pudente, 150 al Polo liceale Mattioli e 143 all'Itset Palizzi.

Questa mattina entrano in aula per affrontare la prima prova di italiano, con le tracce comuni a tutti gli istituti. Domani, 21 giugno, sarà la volta della seconda prova, diversa per ogni istituto. Il 25 giugno l'appuntamento con la terza prova multidisciplinare e, come ultimo passo, il colloquio. Naturalmente, nel corso delle prove scritte, è vietato l'utilizzo di smartphone e tablet, consentiva la calcolatrice scientifica solo nelle scuole dove il caratere della prova da affrontare lo richiede.

Nei giorni che hanno preceduto l'inizio degli esami di maturità c'è stato l'immancabile toto-tracce per cercare di indirizzare la propria preparazione verso tematiche con ampia possibilità di essere trattate. Di sicuro ci sono le diverse possibilità previste: tema d'attualità, saggio breve, articolo di giornale, analisi del testo e tema storico. Nulla, come da copione, trapela dal Ministero fino al momento della consegna ufficiale, alle 8.30 del mattino.

I ragazzi hanno vissuto la vigilia studiando o condividendo momenti di spensieratezza, per allentare la tensione, nella fatidica Notte prima degli esami [LEGGI]. Ora la palla passa a loro, a tutti gli studenti che affrontano l'esame che li potrà proiettare verso un futuro in cui le difficoltà non mancheranno ma che sapranno affrontare con la grinta e la spensieratezza della loro gioventù. Prima, però, c'è un esame da superare per dimostrare di essere "maturi". E allora, a tutti i ragazzi, in bocca al lupo!

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi