Primo giorno della "Sagra della Cultura" a Cupello - Eventi che spaziano dall’arte alla sanità, al centro la comunità
 
Cupello   Eventi 10/06

Primo giorno della "Sagra della Cultura" a Cupello

Eventi che spaziano dall’arte alla sanità, al centro la comunità

A Cupello le categorie si sono ribaltate. Il carciofo è diventato festival, la cultura invece è sagra. Stando però a vedere l’offerta della Sagra della Cultura, che ha avuto inizio ieri e terminerà questa sera, con il termine “cultura” s’intende chiaramente qualcosa più ad ampio spettro che investe non solo l’ambito umanistico ma anche sociale, educativo, folklorico e scientifico.

Ecco perché il termine “sagra” assume un altro significato. Di solito lo si utilizza in ambito gastronomico, quando si può mangiare in quantità, tradizionalmente e a basso prezzo. In questo senso Cupello sta cercando di offrire gratuitamente la fruizione libera di conferenze, esibizioni e letture allo stesso tempo cercando di coinvolgere lo spettatore e di portarlo all’interno del dibattito o della scena.

Nulla di questo sarebbe tuttavia potuto accadere senza il protagonista indiscusso dell’iniziativa: la comunità. La “Mostra Collettiva” allestita all’interno della biblioteca comunale ne è un chiaro esempio che espone pitture e collezioni dei cittadini cupellesi. Dando un occhio più da vicino al programma si nota proprio l’attenzione a tutte le fasce d’età. Dai laboratori di arte, artigianato, pasta fatta in casa e make-up alle misurazioni di pressione e glicemia, dal torneo di briscola a coppie agli spettacoli della banda e della giovane corale. Chi vuole può anche salire sul palco e presentare la propria opera rendendosi disponibile al dibattito, come si nota dai vari incontri dedicati alla presentazione di racconti, romanzi, saggi e raccolte di poesie.

Non mancano poi ospiti esterni. Ieri è stato il turno del dottor Ercole D’Ugo, primario di Diabetologia all’Ospedale di Gissi che in un’atmosfera cordiale ha invitato il pubblico, un interlocutore attivo, a riflettere sulle innovazioni tecnologiche nell’ambito medico e sulla situazione della sanità abruzzese.

Per chi non ha potuto esserci, niente paura. Nella giornata di oggi i laboratori sono ancora disponibili e i temi nevralgici della sagra verranno riproposti con altri interessanti spunti su sanità, letteratura e mondo del lavoro. Si inizia alle 10 con l’apertura della mostra collettiva e poi gli eventi si susseguiranno dalle 16 nella zona del palazzo comunale.

Per maggiori informazioni potete visitare la pagina dell'Università delle Tre Età di Cupello: https://www.facebook.com/universita.cupello/

Alessandro Leone

Guarda le foto

di Alessandro Leone (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi