Daniela Sabatino e la Nazionale Femminile conquistano la qualificazione al Mondiale - L’attaccante di Castelguidone ieri titolare nella sfida con il Portogallo
 
Castelguidone   Sport 09/06

Daniela Sabatino e la Nazionale Femminile conquistano la qualificazione al Mondiale

L’attaccante di Castelguidone ieri titolare nella sfida con il Portogallo

La festa delle azzurre (foto Figc)C'è un'Italia calcistica che andrà al Mondiale. La Nazionale Femminile, battendo ieri sera il Portogallo 3-0, ha conquistato la qualificazione con un turno d'anticipo a Francia 2019. Al triplice fischio finale è esplosa la festa allo stadio Artemio Franchi di Firenze per un traguardo, quello della qualificazione alla massima competizione calcistica, che l'Italia non riusciva a conquistare da ben vent'annni.

Ieri sera tra le undici titolari schierate dal ct Milena Bertolini c'era Daniela Sabatino, 33enn attaccante di Castelguidone e bandiera del Brescia Femminile, che, ormai da molti anni, è protagonista nel campionato italiano e con la maglia della Nazionale. Nel corso delle qualificazioni, in cui l'Italia ha vinto tutte le sette partite fin qui disputate, la Sabatino ha lasciato la sua firma sul match vinto in Portogallo, mettendo a segno il gol partita a Estoril [LEGGI] lo scorso 28 novembre.

Nella partita che ha regalato una grande gioia all'Italia calcistica, con la presenza sulle tribune dei vertici federali, Gama e compagne hanno indirizzato sin da subito la contesa a loro favore passando in vantaggio con Cristiana Girelli al 4'. Al 13' il raddoppio di Cecilia Salvai, che ha messo una seria ipoteca sul match. Le azzurre hanno giocato sul velluto, creando occasioni da gol a ripetizione e venendo fermate da pali e traverse e dal portiere portoghese che più volte ha negato il gol all'Italia. Al 90' è arrivato anche il tris, con Barbara Bonansea, che ha scritto i titoli di coda sulla partita facendo iniziare la festa in campo e sulle tribune.

"Le ragazze sono state fantastiche – ha detto il ct Bertolini a fine partita – in questi nove mesi hanno messo entusiasmo, determinazione e voglia di gare ogni giorno in ogni allenamento. Sono felice per loro, per i colleghi con i quali ho condiviso tanti anni in campionato, per i miei collaboratori, per tutta la FIGC, per chi ha lavorato in tutti questi anni ad un progetto che oggi è diventato realtà e che ripaga di tanti sforzi". Il cammino della Nazionale Italiana verso Francia 2019 è passato anche per l'Abruzzo. Il 24 ottobre, in una gelida Castel di Sangro, l'Italia aveva battuto 3-0 la Romania [LEGGI] mettendo un altro mattoncino nella costruzione della sua impresa.

Ora sarà ininfluente la sfida del prossimo 4 settembre in Belgio, ultima partita del girone, ma c'è da star certi che le azzurre andranno in campo per fare bottino pieno e chiudere questa fase da imbattute.

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi