Rubano un’auto in Gran Bretagna e fuggono verso la Turchia: bloccati dalla Polstrada di Vasto Sud - Ieri pomeriggio l’inseguimento in A14
 
San Salvo   Cronaca 07/06

Rubano un’auto in Gran Bretagna e fuggono verso la Turchia: bloccati dalla Polstrada di Vasto Sud

Ieri pomeriggio l’inseguimento in A14

Avevano rubato una Mercedes nel Regno Unito e stavano facendo rotta verso Bari dove si sarebbero imbarcati verso la Turchia. A fermare la corsa di due ladri d'auto turchi ma con passaporto britannico sono stati gli agenti della polizia stradale della sottosezione di Vasto Sud. Ieri, durante un'attività di controllo lungo l'autostada A14, gli agenti hanno intimato l'alt alla Mercedes che procedeva in direzione sud e che non si è fermata al posto di blocco. "Ne scaturiva un veloce inseguimento, nel quale i fuggitivi, forti della potenza della loro vettura, tentavano di seminare gli agenti i quali, ottimi conoscitori del territorio, riuscivano a restare sempre incollati al veicolo in fuga, consapevoli che poco più a sud nel territorio del comune di Petacciato, altri due equipaggi, approfittando della presenza di un cantiere stradale che riduceva la carreggiata, avevano già predisposto un blocco prevedendo il tentativo di fuga", spiega in una nota il comandante provinciale Fabio Polichetti.

"Pochi minuti dopo, i fuggitivi entravano nel cantiere stradale dove, trovando la strada ostruita dalla Polizia, erano costretti alla resa e senza nessuna via di fuga arrestavano la macchina. Gli agenti bloccavano immediatamente i due occupanti, che sono poi risultati essere due uomini originari della Turchia con Passaporto del Regno Unito". 

Dalle indagini effettuate è stato riscontrato che i due cittadini inglesi "erano partiti nella giornata precedente dall’Inghilterra e dopo aver attraversato il tunnel della Manica e tutto il nord Europa, avevano quasi raggiunta la loro meta, il porto di Bari, dove poi si sarebbero imbarcati alla volta del loro paese di origine. La professionalità e l’abilità degli agenti della Polizia Stradale di Vasto ha però interrotto i loro propositi criminali", commenta il comandante provinciale.

I due sono stati "identificati e denunciati in stato di libertà al'autorità Giudiziaria, mentre l’autovettura recuperata è stata messa a disposizione del legittimo proprietario.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi