"Non cercate di dare un nome a tutti i costi alla vittima di questa triste storia" - La riflessione di un papà dopo gli ultimi fatti di cronaca
 

"Non cercate di dare un nome a tutti i costi alla vittima di questa triste storia"

La riflessione di un papà dopo gli ultimi fatti di cronaca

La cronaca ci racconta del grave, gravissimo episodio accaduto a Vasto che ha visto coinvolti dei ragazzi giovanissimi [LEGGI] ed in merito a questo vorrei fare due osservazioni personali.

1 - Sono d'accordo con il maggiore dei carabinieri Consales quando dice che "sicuramente non si sono resi conto della gravità di quello che facevano, nel senso penale delle conseguenze, oltre al danno morale,fisico e psicologico che hanno provocato alla ragazzina".

2 - Ho una figlia di 16 anni e ieri sera stavamo parlando dell'accaduto ed un certo punto mi ha mostrato un post di una ragazzina su FB che spiegava a tutti che la vittima di questo barbaro episodio non era lei, rispondendo alle varie voci che giravano tra i giovani. Da questo ho capito che forse, anzi sicuramente, pure stavolta state sbagliando tutto. Non cercate di dare un nome ed un volto a tutti i costi a questo povero angelo, lasciatela in pace, stiamole vicino stando "lontano".

Al massimo fate un hastag con #SiamoTuttiConTeAntonella usando il nome di fantasia che hanno utilizzato i carabinieri in conferenza stampa. 

p.s. Complimenti ai carabinieri per l'ottimo lavoro svolto. 

#SiamoTuttiConTeAntonella

Eugenio Martucci

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi