"Ospedale, siamo a un punto di non ritorno. Fare pressione sulla Asl" - D’Alessandro (Lega): "Auspico un confronto col comitato"
 
Vasto   Politica 25/05

"Ospedale, siamo a un punto di non ritorno. Fare pressione sulla Asl"

D’Alessandro (Lega): "Auspico un confronto col comitato"

Davide D'Alessandro (Lega)Un confronto col Comitato per la tutela dell'ospedale di Vasto. Lo auspica Davide D'Alessandro, consigliere comunale della Lega, dopo l'ultimo allarme sulla carenza di anestesisti e l'intervento della direzione generale della Asl, che ha trasferito a Vasto un medico e si appresta a indire un concorso per assumerne altri due a tempo determinato.

"Come consigliere comunale - scrive D'Alessandro in una nota - seguo almeno dal 2011 la grave crisi che attanaglia l'ospedale di Vasto. Seguo ovviamente pure il lavoro del Comitato Io sto con l'ospedale (di cui fa parte anche la collega consigliera Alessandra Cappa) e, dopo aver condiviso che purtroppo c'è un'amministrazione assolutamente dormiente su un tema così cruciale per tutti i cittadini vastesei, auspico un confronto con il Comitato stesso e con le forze politiche disponibili, per esercitare ulteriore pressione su chi da anni promette di risolvere i problemi senza mantenere. Anche gli ultimi annunci su Anestesia e Rianimazione non solo rappresentano il minimo sindacale, ma sono la dimostrazione che è necessario continuare a esercitare pressione e a tenere alta la guardia. Siamo arrivati a un punto di non ritorno. Nel rispetto dei ruoli, tutto è utile per incrementare la mobilitazione ne non sminuire il grido d'allarme su un presidio che sta morendo per esclusiva responsabilità di amministrazioni inefficienti. Occorre continuare a promuovere iniziative forti per scuotere ulteriormente le coscienze addormentate di una città che non può continuare a essere svenduta pezzo a pezzo". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi