Premio Scuola Digitale, il Mattei di Vasto vince la fase provinciale con un museo virtuale - Premiato il lavoro della 4ª LSA. Il 30 maggio a Montesilvano la finale regionale
 
Vasto   Attualità 23/05

Premio Scuola Digitale, il Mattei di Vasto vince la fase provinciale con un museo virtuale

Premiato il lavoro della 4ª LSA. Il 30 maggio a Montesilvano la finale regionale

Presso il De Titta -Fermi di Lanciano, si è svolta la fase provinciale del Premio Scuola Digitale 2018, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca  nell’ambito del Local PNSD Abruzzo che vedrà, dal 29 maggio al 1 giugno 2018, la nostra regione sede di vari eventi che si svolgeranno presso il Palacongressi di Montesilvano che saranno finalizzati a favorire l’eccellenza e il protagonismo delle scuole e delle studentesse e degli studenti nel settore dell’innovazione digitale. Il Premio Scuola Digitale consiste in una competizione tra scuole che abbiano realizzato progetti di innovazione digitale, caratterizzati da un alto contenuto di conoscenza, tecnica o tecnologica, anche di tipo imprenditoriale e prevede una fase provinciale, una regionale e, infine, una nazionale. Hanno partecipato alla competizione una selezione di undici scuole di tutta la provincia con proposte e progetti molto interessanti ma, a catturare l’interesse della giuria tecnica degli insegnanti e degli studenti presenti, è stato il progetto dell'IIS Mattei Mattei di Vasto dal titolo I Rossetti 3.0.

"Il progetto proposto - spiegano i referenti dell'IIS Mattei - è nato come approccio innovativo alle attività di alternanza Scuola-Lavoro di una classe 4ª A del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate. Al Mattei la rivoluzione digitale è iniziata da tempo e in pochi anni tutte le classi sono state dotate di maxi-schermo, Apple TV e wifi d’aula per promuovere la didattica BYOD; quasi tutti gli alunni sono in possesso di device personali; la dimestichezza che i ragazzi hanno acquisito nell’uso didattico della tecnologia li spinge ad osare sempre di più. In questo progetto sono state coniugate la tecnologia e la storia dell’arte a partire da una esigenza culturale del territorio vastese: divulgare le opere dell’illustre famiglia dei Rossetti, pittori, musicisti, letterati, a cui la città di Vasto ha dato i natali ma le cui opere, per varie vicissitudini, sono sparse in tutto il mondo; in particolare, i quadri di Dante Gabriel, si trovano nei più importanti musei anglosassoni.

A Vasto non è rimasto nulla della loro presenza se non la casa Natale e alcuni manoscritti; è per questa ragione che, in collaborazione con il Centro Europeo di Studi Rossettiani, è nata l’ambiziosa idea di realizzare un museo virtuale che raccogliesse tutte le opere dei componenti di questa illustre famiglia. Dopo una prima fase di formazione in collaborazione con docenti esperti  dell’Università di Perugia, La seconda fase del progetto è consistita nella realizzazione del museo virtuale e in particolare è stata progettata la struttura museale che si sviluppa su due piani con varie sale e con i relativi arredi, ciascuna dedicata a un aspetto artistico della famiglia. In particolare è stato riprodotto lo ‘studio’ di Dante Gabriel a partire da un dipinto che lo ritraeva in quell’ambiente; sono stati riprodotti fedelmente, grazie alla realtà virtuale, tutti gli oggetti presenti nello studio e raffigurati nel dipinto (quadri, specchi, lampadario, tappeto, vasi, mobili) ed è stata creata una App per pc e per il visore VR Gear Samsung (che permette di sentirsi immerso dentro la stanza e di muoversi al suo interno)".

La notizia della vittoria è stata accolta con grande entusiasmo dai ragazzi che hanno ricevuto i complimenti dal dirigente scolastico Gaetano Fuiano e dalle professoresse Antonella Pellegrini, referente del progetto, e Caterina D’Ortona, Animatore Digitale del Mattei.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi