Tolte le montagne di fango dalla Riserva, ma l’area rimane sequestrata - La magistratura ha autorizzato la pulizia della zona
CHIUDI [X]
 
Vasto   Ambiente 17/05

Tolte le montagne di fango dalla Riserva, ma l’area rimane sequestrata

La magistratura ha autorizzato la pulizia della zona

Vasto Marina, l'area su cui erano depositati i fanghiLe montagne di fango non ci sono più. Tonnellate e tonnellate di terra e detriti erano ammucchiate da sei mesi nella Riserva naturale Marina di Vasto, dietro le dune e a pochi metri dalla pista ciclabile Vasto-San Salvo [LEGGI].

E' stata la stessa impresa che ha eseguito i lavori di pulizia dell'alveo del vicino torrente Buonanotte a rimuovere tutto su autorizzazione della magistratura. L'area rimane sotto sequestro per effetto del provvedimento emesso dalla Procura di Vasto ed eseguito dai carabinieri forestali a novembre, quando è stata aperta l'inchiesta sulla regolarità del deposito del materiale estratto dal fondale del corso d'acqua che segna il confine tra Vasto e San Salvo.

Sulla pista ciclabile, il Comune di Vasto ha chiuso il ponticello sul torrente Buonanotte per motivi di sicurezza: si è erosa la parte di terreno sottostante i pilastri.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi