Salvataggio del Tribunale, lo scontro si conclude con un nulla di fatto: voto rinviato - Quasi tre ore di dibattito non appianano nel divergenze
 
Vasto   Politica 17/05

Salvataggio del Tribunale, lo scontro si conclude con un nulla di fatto: voto rinviato

Quasi tre ore di dibattito non appianano nel divergenze

Francesco Menna in aula illustra la proposta dei Comuni di Vasto e Lanciano per salvare i Tribunali[DIRETTA VIDEO]

18,20 - Tre ore di dibattito si concludono con un nulla di fatto: rinviato il voto sulla proposta unitaria Vasto-Lanciano per il salvataggio dei Tribunali.

Il rinvio viene chiesto dal sindaco, Francesco Menna, al termine dell'accesa discussione: "Si vota un metodo. C'è una fase successiva in cui sarete tutti coinvolti. Questo è un documento storico, perché Vasto e Lanciano si sono sempre fatte la guerra, ora fanno un accordo. Nelle grandi città, i Tribunali sono già dislocati sul territorio. C'era una bella canzone di Fiorella Mannoia che diceva: 'Come si cambia, per non morire'". Alla fine, di fronte alle divergenze incolmabili, "chiedo al Consiglio comunale un rinvio di questo documento, perché i tempi non sono maturi per questo dibattito". Se fosse approvato dalla sola maggioranza dopo un aspro confronto con l'opposizione, "sarebbe un documento che non farebbe bene alla città. Sono pronto a tornare in aula quando i tempi saranno maturi". 

I 13 consiglieri di maggioranza presenti votano a favore del rinvio.

Ore 17 - Il dibattito si inasprisce nel pomeriggio. Suriani: "Il sindaco prima scrive l'accordo con Pupillo e, dopo quattro mesi, viene in Consiglio comunale a chiedere il voto all'unanimità". Critiche pesanti anche da Alessandro d'Elisa (Gruppo misto): "Quel documento votatevelo voi". 

Dalla maggioranza replica Marco Marra: "Su un argomento come questo, si cerca una condivisione per provare a rafforzare l'azione politica di chi è al governo. Ma ci troviamo di fronte a chi vuole denigrare questa iniziativa". 

Simone Lembo (Pd): "Oggi c'è il Tribunale, domani pensateci voi".

Lapenna contrattacca parlando di "atteggiamento osceno del centrodestra" e sostenendo che "salvare tutti e quattro i Tribunali, più gli altri quattro provinciali, è utopia e voi lo sapete". 

Alessandra Cappa (Lega) annuncia l'astensione dei tre consiglieri leghisti: "Non posso votare un documento deciso dai sindaci di Vasto Lanciano senza nessuna condivisione". 

13,30 - Luciano Lapenna (Pd) dichiara che il documento della Lega è condivisibile.

Alle 13,20 il presidente, Mauro Del Piano, sospende la seduta. Sì riprendera alle 15,30.

12,20 - Inizia il dibattito sulla proposta di salvataggio del Tribunale di Vasto tramite la fusione con quello di Lanciano. Il sindaco Menna chiede l'approvazione all'unanimità. Davide D'Alessandro dice: "La proposta non ci soddisfa, o comunque non ci soddisfa appieno" e illustra la controproposta della Lega: il Tribunale di Vasto deve continuare a esistere o, in alternativa, qualora si dovesse arrivare al Tribunale unico, Vasto dovrebbe conservare la Procura e le competenze penali.

Ore 9,40 - Non ci sono cause di incompatibilità di Marco Marra (SI per Vasto) tra la carica di consigliere comunale e la sua attività professionale per una società (consorziata col consorzio Matrix) che gestisce in cittò lo Sprar, il sistema di accoglienza per i richiedenti asilo e i rifugiati. Lo afferma la segretaria generale del Comune di Vasto, Angela Erspamer, leggendo in aula il parere da lei stesso emesso in merito alla vicenda.

In una successiva interrogazione, Vincenzo Suriani (Fratelli d'Italia) solleva nuovamente la questione. Il sindaco, Francesco Menna, ribadisce che, sulla base dei pareri emessi, non esiste confilitto d'interessi e, in merito all'ipotesi di rivolgere un quesito all'Anac (autorità nazionale anti corruzione), invita la segretaria Erspamer a formulare quesiti anche riguardo ai consiglieri comunali, di cui non fa nomi, per i quali si potrebbero ipotizzare conflitti d'interessi.

Suriani replica ritenendo necessario il quesito all'Anac e annuncia una mozione, da discutere nella prossima seduta, sulla questione Marra. 

Salvataggio del Tribunale - Il salvataggio dei Tribunali di Vasto e Lanciano attraverso il progetto di fusione. E' questo il principale punto all'ordine del giorno della seduta di oggi del Consiglio comunale di Vasto, convocato per le 9,30 dal presidente, Mauro Del Piano. Maggioranza e opposizione si confronteranno sulla ripartizione delle competenze da inserire nella proposta, che prevede la fusione in un unico Tribunale, mantenendo le due sedi attuali, ma con funzioni diverse.

L'ordine del giorno - Ecco le questioni di cui si discute nella seduta di oggi:

Tribunale di Vasto – Provvedimenti

Approvazione verbali sedute precedenti del 22 marzo e 11 aprile 2018;

Interrogazioni ed Interpellanze:
– interrogazione presentata il 03.04.2018, n. 17970 di prot., dal consigliere Alessandro d’Elisa, inerente il servizio di sgombero neve e antighiaccio per la stagione invernale 2017/2018;

– interrogazione presentata il 05.04.2018, n. 18481 di prot., dal consigliere Edmondo Laudazi, sul progetto definitivo di realizzazione della Via Verde della Costa dei Trabocchi;

– interpellanza presentata il 09.04.2018, n. 18988 di prot., dal consigliere Vincenzo Suriani ed altri, inerente la votazione sul bilancio;

– interpellanza presentata il 16.04.2018, n. 20332 di prot., dal consigliere Francesco Prospero, avente ad oggetto “Una spiaggia per tutti 2018”;

– interrogazione presentata il 19.04.2018, n. 21202 di prot, dai consiglieri Dina Carinci e Marco Gallo, avente ad oggetto “Piscina Comunale”;

– interpellanza presentata il 24.04.2018, n. 21887 di prot., dal consigliere Francesco Prospero ed altri, avente ad oggetto “Viadotto Histonium 2”;

– interpellanza presentata il 24.04.2018, n. 22019 di prot., dal consigliere Francesco Prospero ed altri, avente ad oggetto “Chiarimenti sulla carenza idrica del vastese”;

– interpellanza presentata il 26.04.2018, n. 22212 di prot., dal consigliere Francesco Prospero ed altri, avente ad oggetto “Vasto marina abbandonata”;

– interpellanza presentata il 26.04.2018, n. 22214 di prot., dal consigliere Vincenzo Suriani, relativa all’albo pretorio;

– interrogazione presentata il 26.04.2018, n. 22477 di prot., dal consigliere Davide d’Alessandro ed altri, sul rischio frane;

Quarantesimo anniversario della strage di Via Fani e dell’omicidio Moro;

Regolamento Comunale “Modalità operative di ricevimento e registrazione delle Disposizioni Anticipate di Trattamento – DAT (L. 219/2017)”;

Mozione presentata l’11.04.2018, n. 19413 di prot., dai consiglieri Dina Carinci e Marco Gallo, avente ad oggetto “Adeguamenti tariffari Pulchra”;

Mozione presentata il 19.04.2018, n. 21202 di prot., dai consiglieri Dina Carinci e Marco Gallo, avente ad oggetto “Incremento corse festive autotrasporto urbano”;

Mozione presentata il 19.04.2018, n. 21202 di prot, dai consiglieri Dina Carinci e Marco Gallo, avente ad oggetto “Introduzione infopoint turistico nel centro di Vasto”;

Mozione presentata il 03.05.2018, n. 23519 di prot., dal consigliere Edmondo Laudazi relativa al Bando di gara per la concessione delle aree demaniali;

Mozione presentata il 03.05.2018, n. 23563 di prot., dal consigliere Edmondo Laudazi avente ad oggetto “Piano commercio. Modifica delibera di Consiglio Comunale n. 48 del 06.07.2012”.

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti


Video - D'Alessandro: "Il Tribunale deve rimanere a Vasto"

Intervista di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina

Video - Menna: "Tribunale, proposta unitaria con Lanciano"

Intervista di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

 
 
 

Eventi su Vasteggiando

Annunci di Lavoro


    Chiudi
    Chiudi