Giovanni Caccamo in concerto a Vasto con il suo ’Eterno Tour’ - Il cantautore siciliano in piazza Rossetti sabato 19 maggio
CHIUDI [X]
 
Vasto   Musica 17/05

Giovanni Caccamo in concerto a Vasto con il suo ’Eterno Tour’

Il cantautore siciliano in piazza Rossetti sabato 19 maggio

Sarà Giovanni Caccamo, con Beppe D'Onghia & Nu-Ork Sextet, il protagonista del concerto di sabato 19 maggio alle 22 in piazza Rossetti a Vasto. L'appuntamento è inserito delle manifestazioni del "Cammino con San Nicola", "l’iniziativa istituzionalizzata lo scorso anno in virtù dello speciale rapporto con il capoluogo pugliese e del gemellaggio in fase di formalizzazione", spiega una nota del Comune di Vasto.

Il primo appuntamento sarà venerdì 18 maggio, con gli artisti di strada nel centro storico a partire dalle 17. Poi, alle 19, il concerto in piazza Pudente della corale Warm Up. Sabato 19 maggio alle ore 17 saranno nuovamente gli artisti di strada ad aprire la manifestazione nel centro storico. Poi, alle 22, il concerto di Giovanni Caccamo, con il suo Eterno Tour, in piazza Rossetti. Nei giorni 19 e 20 maggio nell’area degli ex Palazzi scolastici è in programma un mercatino dell’antiquariato. 

"L’ evento organizzato dall’Amministrazione Comunale - ha detto l’assessore al Turismo Carlo Della Penna – programmato prima di entrare nel vivo del ricco calendario di iniziative in vista della imminente stagione estiva. Abbiamo pensato di organizzare la tre giorni offrendo alla cittadinanza ed ai vacanzieri musica e divertimento. Grazie alla collaborazione con l’assessore  Luigi Marcello  con delega al commercio, è previsto un mercatino dell’antiquariato".

Giovanni Caccamo, cantautore siciliano scoperto da Franco Battiato e prodotto da Caterina Caselli. Vincitore della 65esima edizione del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte; vincitore del premio della critica "Mia Martini" e del premio della sala stampa "Lucio Dalla". Per Malika Ayane è uno degli autori di "Adesso e qui (Nostalgico presente)", brano che vince il premio della critica "Mia Martini" e si posizione al terzo posto a Sanremo 2015; insieme a Malika è la voce di uno dei due vulcani protagonisti di "Lava", ultimo cortometraggio Disney Pixar parte di "Inside Out".

Autore per alcuni dei maggiori artisti italiani, tra i quali Emma Marrone, Francesca Michielin, Deborah Iurato, Giovanni a soli 24 anni ha alle spalle già collaborazioni importanti come quella conFranco Battiato presente in duetto nel brano "Satelliti nell'aria" all'interno dell'album di esordio del giovane cantautore dal titolo "Qui per te" e Carmen Consoli, in duetto su "Resta con me", brano scritto dallo stesso Caccamo, all'interno del suo secondo album "Non siamo soli".

Agli studi di Architettura Giovanni affianca un’intensa passione per la musica live dalla quale è nato il suo format-tour ‘Live at home’ che lo ha portato ad esibirsi ‘a domicilio’ in tutto il mondo, creando dei concerti intimi e particolari. Il progetto è un grande successo, umano e mediatico che dona a Giovanni tutto ciò di cui ha bisogno per dare forma al suo universo musicale: un contatto diretto con il pubblico e l’attenzione dei media. Nel 2016 torna al Festival di Sanremo nella sezione "Big", in coppia con la cantante Deborah Iurato con il brano "Via da qui", scritto da Giuliano Sangiorgi, classificandosi al terzo posto. Lo stesso mese esce il suo secondo album "Non siamo soli".

Nel 2018 prende parte alla 68ª edizione del Festival di Sanremo con la canzone Eterno. “Lo scrigno della mia anima, otto tracce di luce, amore e bellezza. La sintesi di ciò che sono”. Al centro di “Eterno” c’è il tema dell’amore, un’apertura di luce e positività rispetto alle precedenti esperienze discografiche che lo avevano visto soffermarsi su temi più introspettivi come il dolore o la speranza. Eterno rappresenta così un enorme cambiamento, un  cambiamento che però lo fa essere ancora più fedele a se stesso. Qui è l’amore a legare il tutto, inteso nelle sue varie declinazioni ma soprattutto come sentimento che può cambiare la vita. 

La produzione dell'album è stata affidata al giapponese Taketo Gohara, collaboratore già di Vinicio Capossela e Brunori Sas, con gli arrangiamenti di Stefano Nanni, collaboratore storico di Luciano Pavarotti. Le registrazioni orchestrali sono state fatte nei mitici studi di Abbey Road insieme alla prestigiosa London Session Orchestra.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi