Alla memoria di Aldo Moro la sala convegni degli ex palazzi scolastici - Presentate in municipio le cerimonie per il 40° anniversario dell’assassinio
 
Vasto   Cultura 07/05

Alla memoria di Aldo Moro la sala convegni degli ex palazzi scolastici

Presentate in municipio le cerimonie per il 40° anniversario dell’assassinio

Il programma delle celebrazioniSarà intitolata ad Aldo Moro la sala convegni degli ex palazzi scolastici di corso Nuova Italia, a Vasto. L'intitolazione è inserita nel calendario delle celebrazioni organizzate dal Comune di Vasto per il 40° anniversario della morte dello statista, rapito dalle Brigate Rosse nell'agguato terroristico di Roma del 16 marzo 1978, noto anche come la strage di via Fani. 

Il programma delle iniziative è stato presentato stamani, nell'aula Vennitti del municipio di Vasto, dal vicesindaco, Giuseppe Forte

Considerato che il sequestro Moro - ha detto Forte - ha costituito un passaggio tra i più difficili della storia della Repubblica Italiana, abbiamo pensato come Amministrazione Comunale, di concepire un programma di eventi che puntassero in primo luogo al coinvolgimento dei ragazzi delle nostre scuole e delle numerosissime associazioni della nostra città. Con questo spirito abbiamo scelto di affidare la realizzazione del fondale della Sala Convegni “Aldo Moro” agli studenti del Liceo Artistico “Pantini-Pudente” cui va la nostra gratitudine”.

"Le iniziative pubbliche - si legge in una nota del municipio - vedranno la partecipazione di autorevoli personalità del mondo politico-culturale nazionale ed il coinvolgimento degli Istituti Scolastici cittadini, delle realtà associative territoriali, civili, militari e religiose.

Mercoledì 9 maggio alle ore 09:30, in Via Francesco Crispi è previsto lo scoprimento di una targa commemorativa in onore degli Agenti della scorta: il maresciallo maggiore dell’Arma dei Carabinieri Oreste Leonardi, il vicebrigadiere di P.S. Francesco Zizzi, l’appuntato dell’Arma dei Carabinieri Domenico Ricci e le guardie di P.S. Raffaele Iozzino e Giulio Rivera, caduti nell’agguato di Via Fani a Roma.

Alle ore 10:30, presso la Multisala del Corso, proiezione della docufiction “Aldo Moro. Il Professore” con Sergio Castellitto, regia di Aldo Miccichè, con la presenza del coordinatore editoriale Giovanni  Filippetto.

Lunedì 21 maggio alle ore 17:30, presso il terzo piano dell’ex edificio scolastico di Corso Italia: Inaugurazione della Sala Convegni “Aldo Moro”; a seguire presentazione del libro “Aldo Moro, il caso non è chiuso: la verità non detta” di Maria Antonietta Calabrò e Giuseppe Fioroni.

Dopo i saluti del Sindaco Francesco Menna; interverranno Giuseppe Fioroni, già Presidente della Commissione Parlamentare d’inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro, ed il professor Stefano Trinchese, Prorettore dell’Università d’Annunzio di Chieti-Pescara con delega alle relazioni con gli enti culturali nazionali; modera Mariano D’Amico, giornalista Rai".

“All’Onorevole Moro – ha concluso Forte - dedicheremo la centralissima Sala Convegni di Piazza Rossetti. Uno spazio riqualificato che ospiterà numerose occasioni di incontro e dibattito promosse dall’Amministrazione, dalle realtà associative e da privati”.

 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi