Racchette di classe, dopo la fase curriculare al via le selezioni per gli internazionali di Roma - Coinvolti gli alunni delle classi terze di Vasto
 
Vasto   Sport 31/03

Racchette di classe, dopo la fase curriculare al via le selezioni per gli internazionali di Roma

Coinvolti gli alunni delle classi terze di Vasto

Si è conclusa nei giorni scorsi la fase curriculare del progetto nazionale Racchette di classe, che ha coinvolto le classi terze delle scuole primarie di Vasto. Tre le Federazioni e tre gli sport promossi attraverso il Progetto: Tennis, Tennistavolo e Badminton. L'iniziativa, sviluppata in accordo con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, realizzerà dunque una sinergia fra tre sport di racchetta, ponendosi in pieno accordo con quanto previsto per la scuola primaria dalle Indicazioni Nazionali per i curricola.

Tre gli Istituti coinvolti: Istituto Comprensivo N°1 Scuola Elementare “G. Spataro”; La Nuova Direzione Didattica; Istituto Comprensivo “G. Rossetti” scuola Elementare “L. Martella”. I ragazzi attraverso un percorso guidato hanno potuto prendere conoscenza con altri e diversi modi di praticare lo sport con divertimento. I Tecnici impegnati nelle tre discipline erano: Danilo Licitra per il Tennis ed il Badmington assistito dalla Maestra Marianna Perpetua, entrambi del Circolo Tennis Boselli e Stefano Comparelli Presidente di Tennistavolo Vasto per il Ping Pong. 

La prima fase si è rivelata particolarmente divertente per i partecipanti in quanto, nelle prime lezioni, hanno fatto conoscenza degli attrezzi utilizzati nei diversi sport coniugandoli attraverso una attività propedeutica al movimento  ed al gioco. Una rete di badminton ed un minitavolo di ping pong dove mettere in pratica i primi rudimenti sono stati portati direttamente nelle palestre delle scuole, cosa che ha creato un grande interesse e curiosità tra gli studenti che per la prima volta hanno potuto scoprire  discipline che difficilmente trovano spazio tra i programmi scolastici dove solitamente la fanno da padrone atletica, basket e volley.

A tutte le scuole è stato regalato dalla Federazione Italiana Tennistavolo una valigetta contenente un kit composto da 8 racchette, una retina estensibile e 12 palline oltre ad una brochure illustrativa contenente il regolamento ed utili e pratici esercizi da adottare nella pratica di attività motoria quotidiana. “Ci piacerebbe che anche dopo la conclusione di questo percorso queste discipline continuino a permanere all’interno degli Istituti scolastici, con il Kit vorremmo indirettamente invitare i docenti a favorire la pratica del ping pong magari unendo i banchetti delle aule oppure, per chi può, dotandosi di un tavolo regolamentare”, commenta il Tecnico Federale, nonché Presidente Regionale della Federazione Tennistavolo, Stefano Comparelli.

Il Progetto “Racchette di classe” proseguirà attraverso una fase due che vedrà impegnati tutti i ragazzi che lo vorranno in una serie di due maxi lezioni che si terranno presso il Circolo Tennis “Antonio Boselli” nelle quali i ragazzi potranno tornare a praticare le tre discipline oggetto del Progetto Ministeriale, effettuate però su campi e tavoli da gara. Da queste lezioni saranno selezionati 4 bambini (2 maschi e 2 femmine) per ogni istituto che, attraverso l’espletamento di una ulteriore selezione provinciale, potranno essere scelti, insieme ad un docente accompagnatore, per uno speciale viaggio, completamente pagato dalla FIT, per partecipare alla speciale festa nazionale di “Racchette di Classe” al Foro Italico di Roma, nell’ambito degli Internazionali BNL d’Italia di tennis. Ultimate queste selezioni i ragazzi partecipanti potranno scegliere di proseguire il percorso in una delle tre discipline nella quale si sentiranno maggiormente coinvolti. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi