Hit Mania riparte da Vasto: 29 e 30 giugno "Live ’n Love" con dj di fama internazionale - Presentato in municipio il nuovo evento che aprirà l’estate 2018
 
Vasto   Eventi 27/03

Hit Mania riparte da Vasto: 29 e 30 giugno "Live ’n Love" con dj di fama internazionale

Presentato in municipio il nuovo evento che aprirà l’estate 2018

La presentazione dell'eventoDieci dj internazionali daranno vita a Live ‘n Love, il nuovo evento musicale che nasce dallo storico marchio Hit Mania. Un evento che muove i primi passi da Vasto, dove il 29 e 30 giugno aprirà la Hit Mania Arena: così è stata ribattezzata per l’occasione l’area eventi del Parco Aqualand, dove “dalle 19 alle 3 si alterneranno sul palco i grandi nomi della dance internazionale per far ballare migliaia di persone”, annuncia l’organizzazione.

A inaugurare lo show sarà, venerdì 29 giugno, l’olandese Afrojack, cui si avvicenderanno in consolle il tedesco Tujamo, gli italiani Daddy’s Groove e KillTheBuzz, Mike Williams.

Sabato 30 – spiega l’ufficio stampa dell’organizzazione – sarà il turno di un altro fuoriclasse olandese scalatore di classifiche, Hardwell”. A seguire, il danese Martin Jensen e poi Dannic, Promiseland, Robert Blues e altri.

Live ‘n Love è stato presentato stamattina in municipio dal sindaco di Vasto, Francesco Menna, dall’assessore ai Grandi eventi, Carlo Della Penna, dagli organizzatori, Giancarlo Meo, Alberto Savini, Francesco De Maro e Fabrizio di Mascio, e dai gestori del Parco Aqualand, Luciano De Nardellis e Gianni Petroro. Presentato anche lo spot che andrà in onda sulle reti Mediaset.

Menna annuncia che Live ‘n Love rientra in “un ricco cartellone di eventi, che conferma Vasto come capitale della musica del territorio e in Abruzzo. Una vocazione confermata anche dalla presenza in città di un Liceo musicale”.

“Ringrazio Giancarlo Meo per aver scelto Vasto come location di questo evento nazionale e internazionale”, fa gli onori di casa Della Penna, che definisce quello con Hit Mania “l’appuntamento di apertura di una serie di eventi musicali che, nel corso della stagione estiva, vedranno susseguirsi diverse rassegne”. 

“Dietro un poster – racconta Francesco De Maro - c’è un anno di lavoro, in cui abbiamo dovuto convincere artisti dal cachet stellare a credere in questo numero zero. Vasto è la location ideale e possiede la necessaria ospitalità. L’80% dei biglietti venduti fino ad ora è stato acquistato fuori dall’Abruzzo. Questo può far capire la risonanza turistica dell’evento, tenendo conto che, in occasioni del genere, il pubblico spende mediamente 250 euro a persona al giorno. Moltiplicare 250 per 5mila persone al giorno e avrete la portata economica di questa iniziativa”.

Alberto Savini, una delle anime di Hit Mania, racconta com’è nato Live ‘n Love: “Volevamo declinare il marchio Hit Mania” che, dal 1993, è sinonimo, anno dopo anno, di compilation dei successi musicali del momento, “e, visto che le vendite in questo settore sono crollate, ci dedichiamo a eventi live. Si è presentata l’opportunità di avviare questa attività a Vasto. Abbiamo fatto un sopralluogo a luglio dello scorso anno in occasione del Siren Festival e, dopo aver esaminato varie ipotesi, abbiamo trovato in Aqualand la location ideale. Per noi, è importante la sicurezza, che sarà curata dalle stesse persone che hanno gestito il Modena Park. Il cast artistico è quasi unico in Italia. Inoltre, avremo il top della tecnologia tra audio e luci. Stiamo anche investendo in ospitalità: vorremmo dare agli artisti l’opportunità di fare un percorso enogastronomico. Più che dj, sono star in grado di muovere masse ovunque si esibiscano. Eventi simili si svolgono nel Nord Europa, ma non in Italia”.

“Nelle strutture turistiche, sarà necessaria una disponibilità superiore al normale di camere”, sottolinea Fabrizio Di Mascio, che collabora all’organizzazione.

Giancarlo Meo, fondatore e patron di Hit Mania, fa i conti: “Spero che questo sia solo il primo di tanti eventi, anche più grandi, da realizzare a Vasto. I costi? Parliamo di personaggi che guadagnano decine e decine di milioni l’anno. Saremo fortunati se non supereremo i 500mila euro: l’obiettivo è pareggiare i conti o perdere poco”.  I gestori del Parco Aqualand: “E’ una sfida alla quale abbiamo risposto con orgoglio perché Vasto ha delle potenzialità straordinarie”, commenta Gianni Petroro. “Abbiamo capito – dice Luciano De Nardellis – che c’era l’opportunità di un cambio di passo e di dare una spinta in più al prodotto Vasto”.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi