Intitolata a Maurizio Salvatore una stanza della Casa della Salute a Sambowtè in Senegal - Il ricordo del socio Cai molto impegnato nel volontariato
 
Vasto   Attualità 23/03

Intitolata a Maurizio Salvatore una stanza della Casa della Salute a Sambowtè in Senegal

Il ricordo del socio Cai molto impegnato nel volontariato

Sarà intitolata a Maurizio Salvatore una sala della Casa della Salute nel villaggio di Sambowtè, nel nord del Senegal. La bella notizia è stata comunicata mercoledì scorso nella sede di Vasto del Club Alpino Italiano in occasione dell'incontro promosso dall'associazione Maurizio Salvatore onlus di Tufillo che "ha voluto suggellare una collaborazione avviata con l’associazione Una scuola di arcobaleni, nata nel 2007 su iniziativa di un gruppo di insegnanti con la finalità di favorire l’incontro tra diverse etnie e culture, nella convinzione del ruolo fondamentale della scuola in tal senso".

I progetti realizzati e quelli in corso d'opera in Senegal sono stati illustrati da Costanza Cavaliere, dirigente scolastico a Casoli e referente regionale Abruzzo dell'associazione di volontariato, che si è soffermata sulla costruzione della Maison de la Santè-Casa Salute a Sambowtè dove ci sarà una sala intitolata a Maurizio Salvatore.

"Maurizio era un socio del CAI di Vasto - è stato ricordato durante l'incontro - ma soprattutto una persona che in silenzio e con umiltà era impegnato nel sociale, a tal punto che, dopo la sua morte (avvenuta nel 2009 durante una passeggiata escursionistica da lui stesso organizzata nel territorio del suo amato paese lungo un sentiero che oggi è a lui dedicato), i suoi concittadini hanno voluto dar vita ad una associazione onlus che porta il suo nome e continuare a operare all’insegna dei valori della solidarietà e dell’impegno nel sociale".

Giuseppe D’Aloise, presidente dell’associazione, ha espresso a nome del direttivo e dei soci viva gratitudine e soddisfazione e consegnato alle studentesse presenti, che a breve si recheranno in Senegal, la targa che verrà apposta all’ingresso della Casa della Salute. "Un gesto simbolico a significare di quanto gli uomini e i valori di cooperazione e solidarietà che essi hanno coltivato e concretamente vissuto, sopravvivono alla loro morte nella memoria e nelle azioni di quelli che tali valori intendono ancora praticare trasmettere alle generazioni future".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi