San Salvo, il Pd attacca: "Area giochi abbandonata, la città cade a pezzi" - Le foto dello spazio per i più piccoli sul lungomare
 
San Salvo   Politica 16/03

San Salvo, il Pd attacca: "Area giochi abbandonata, la città cade a pezzi"

Le foto dello spazio per i più piccoli sul lungomare

"Un’area di verde pubblico riservata ai bambini, ma lasciata all’incuria e al degrado da parte dell’amministrazione comunale e soprattutto alla totale mancanza di sicurezza verso i bambini", è quanto denunciato dal Partito Democratico di San Salvo in una nota stampa alla quale sono allegate le foto dell'area giochi del lungomare.

Il Pd evidenza diversi punti critici:
"cestini-non cestini tra l’altro arrugginiti. Butti una carta nel cestino e cade a terra;
altalene rattoppate;
scivoli di legno malridotti e usurati;
giochi privi di maniglie per aggrapparsi e dunque impraticabili;
scivolo dallo scalino non ad altezza bambini;
tavole di legno scardinate con chiodi arrugginiti a vista;
palo della luce piegato;
fronde delle palme secche penzolanti e pericolosi per gli occhi dei bambini;
altalene impraticabili per pozzanghere a terra;
cartelli esplicativi rivolti ai proprietari dei cani e alla cura del verde pubblico scoloriti dal tempo e piegati;
erbacce alte e sporcizia".

"Dov’è l’attenzione e la sicurezza del sindaco Magnacca e della sua maggioranza verso i bambini? Dov’è il decoro della città? E la manutenzione ordinaria? Inesistente.
E con il bilancio approvato nell’ultima seduta consiliare del 13 marzo scorso che può essere definito il bilancio delle tasse [LEGGI] e niente più, ci chiediamo come sarà possibile garantire la manutenzione ordinaria di cui quest’area-giochi necessita e di cui San Salvo tutta ha bisogno.

Il bilancio di San Salvo, privo di opere pubbliche, è un bilancio vuoto, senza fondi neanche per l’ordinaria manutenzione. Questa è la verità cari cittadini. Ed è palesemente visibile. E quando ad essere tralasciata è la sicurezza dei bambini e il decoro urbano, figuriamoci cosa accade al resto della città.
La verità è che la nostra città sta iniziando a cadere a pezzi ed è ora che l’amministrazione comunale inizi a far qualcosa di reale invece di tagliare nastri di opere pubbliche fatte con soldi altrui. 

La nostra città ha urgente bisogno di manutenzione e messa in sicurezza in più punti. Questo ne è solo l’inizio. Parlano tanto ma fanno poco, o meglio nulla. Continuano a parlare con i 'se', con i 'ma', con i 'stiamo provvedendo' e con i 'faremo', ma senza soldi cari cittadini non potranno fare nulla e continueranno a parlare con i se e con i ma e per San Salvo continuerà il decadimento che da sette anni a questa parte sta accadendo. 

Siamo dunque di fronte ad un’amministrazione comunale che sta abbandonando e distruggendo quanto consegnatole sette anni fa. Questo è quanto il sindaco Magnacca e i suoi assessori ai Servizi Manutentivi Lippis, ai Lavori Pubblici Travaglini e al Patrimonio Marcello stanno facendo.
Non è più tempo di dire che la colpa è di quelli di prima. Sette anni fa vi sono state consegnate le chiavi della Città. È ora di darle il giusto prestigio che merita almeno per quanto concerne il decoro e la sicurezza dei bambini prima e dei cittadini tutti".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi