Ennesimo finestrino sfondato per rubare un pacco di sale e testi universitari - Si allunga la scia di episodi in città - Nel pomeriggio altro furto in via Alfieri
 
Vasto   Cronaca 04/03

Ennesimo finestrino sfondato per rubare un pacco di sale e testi universitari

Si allunga la scia di episodi in città - Nel pomeriggio altro furto in via Alfieri

Ennesima autovettura presa di mira dai malviventi che, dopo aver sfondato i finestrini, si impadroniscono di ciò che trovano all'interno. Ieri sera, nel parcheggio di corso Europa  nei pressi del Tribunale,  mani ignote hanno infranto il vetro posteriore di una Toyota Yaris.

"Il bottino del colpo - racconta a Zonalocale il proprietario della vettura, Andrea S. - è di un pacco di sale grosso acquistato per combattere il ghiaccio post nevicata e uno zaino con testi universitari dentro. Ma dei due articoli solo il sale era in vista, lo zaino era all'interno del bagagliaio e quindi non visibile". E, da quanto riferisce il cittadino vittima del furto, "anche altre autovetture, nella stessa zona, ieri sera sono state prese di mira".

Furto in pieno giorno. Appena ieri pomeriggio un altro furto, con le stesse modalità, si era verificato in via Afleri. "Mia madre - racconta A.S. - era stata a fare la spesa in un supermercato. Nel bagaliaio aveva messo delle casse d'acqua ed aveva lasciato due buste con la spesa sul sedile posteriore della sua Peugeot 106 entrando poi nel supermercato di via Alfieri alle 15.30 circa". All'uscita l'amara sorpresa. "Avevano sfondato il vetro posteriore e portato via la spesa". L'episodio è stato poi denunciato ai carabinieri.

Quelli di ieri sono gli ultimi di una lunga scia di episodi avvenuti in città. Buste, borse e zaini lasciati all'interno delle autovetture parcheggiate fanno gola ai malviventi che, sia di notte che in pieno giorno, in pochi minuti spaccano i finestrini e si impossessano di quanto c'è all'interno. La raccomandazione, quindi, è quella di non lasciare nulla nelle autovetture in sosta che possa essere di interesse per i malviventi.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi