Rottamazione cartelle esattoriali, Bolognese e Travaglini interrogano il sindaco Magnacca - "Il Comune deve andare incontro alle difficoltà di tutti"
CHIUDI [X]
 
San Salvo   Politica 22/02

Rottamazione cartelle esattoriali, Bolognese e Travaglini interrogano il sindaco Magnacca

"Il Comune deve andare incontro alle difficoltà di tutti"

Fabio Travaglini e Marika Bolognese durante la campagna elettoraleIl collegato fiscale alla legge di bilancio 2018 ha riaperto i termini per la rottamazione delle cartelle esattoriali ed ha esteso il beneficio, anche per tributi comunali, a tutti i debiti con il fisco notificati fino al 30 settembre 2017. Si tratta di un provvedimento di grande aiuto per i cittadini in difficoltà, che permette la definizione agevolata dei debiti mediante esclusione delle sanzioni.

A tal proposito, con interpellanza presentata in data 21 febbraio 2018, i consiglieri comunali Fabio Travaglini, capogruppo di Più San Salvo, e Marika Bolognese, capogruppo di San Salvo Democratica, hanno chiesto formalmente al Sindaco Tiziana Magnacca e all’Assessore ai Tributi  Tonino Marcello se il Comune di San Salvo ha aderito al provvedimento per permettere la rottamazione dei debiti tributari riferiti ai tributi comunali (IMU, TASI, multe ecc.).

“Riteniamo che il Comune debba andare incontro alle difficoltà di tutti quei cittadini che, oppressi dalla crisi, si sono trovati momentaneamente nella condizione di non far fronte a una situazione di sovraindebitamento. La concessione della possibilità per i Sansalvesi di aderire alla rottamazione ci sembra un gesto importante per riavvicinare la Pubblica Amministrazione alle persone. Pertanto, poiché su questi temi è importante fare squadra, abbiamo ritenuto doveroso chiedere al Sindaco e all’Assessore se il Comune ha aderito alla rottamazione o, in caso contrario, di coinvolgere il Consiglio Comunale per le decisioni del caso”.

 

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi