Tra Vasto e Cupello ennesimo scontro con un cinghiale: danni ad un’autovettura - Non si arresta l’emergenza animali selvatici sulle strade del territorio
 
Cupello   Cronaca 03/02

Tra Vasto e Cupello ennesimo scontro con un cinghiale: danni ad un’autovettura

Non si arresta l’emergenza animali selvatici sulle strade del territorio

Questa notte incidente lungo la SP 212Ormai con una frequenza sempre maggiore nel territorio si registrano incidenti provocati da animali selvatici. L'ultimo episodio si è verificato questa notte lungo la provinciale 212 nel tratto che da Vasto porta a Cupello. Era da poco passata la mezzanotte quando la Lancia Thema guidata da un uomo, che procedeva in direzione Cupello, si è trovata davanti un cinghiale di grosse dimensioni sbucato dai campi che costeggiano il tracciato stradale. 

L'impatto è stato inevitabile e, a seguito dell'urto, la vettura ha riportato consistenti danni alla parte frontale mentre il cinghiale è finito, privo di vita, a bordo strada. Nonostante stesse procedendo con prudenza, a causa dell'asfalto reso viscido dalla pioggia, l'automobilista non è riuscito ad evitare l'impatto con l'ungulato. Fortunatamente non ci sono state conseguenze per il guidatore o per altri veicoli in transito.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Vasto per rilevare l'incidente e per segnalare la presenza della vettura ferma in strada nell'attesa dell'arrivo del veterinario della Asl, allertato per le procedure di legge. 

Nell'ultima parte di gennaio diversi sono stati gli incidenti che hanno causato pesanti mezzi a vetture e persone in più parti del territorio. Una donna è rimasta ferita dopo lo scontro nella zona del Villaggio Siv [LEGGI], danni ad un'automobile nello scontro avvenuto a San Lorenzo [LEGGI]. Sulla Trignina a provocare un pericoloso incidente è stato l'attraversamento di un cervo [LEGGI] mentre qualche giorno da una famiglia di Vasto è stata costretta a barricarsi in casa dopo che un cinghiale era entrato nel giardino della loro abitazione [LEGGI]. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi