Tutto pronto a San Salvo per i canti "de lu Sand’Andònie" - Si rinnova la tradizione
CHIUDI [X]
 
San Salvo   Eventi 15/01

Tutto pronto a San Salvo per i canti "de lu Sand’Andònie"

Si rinnova la tradizione

Fervono a San Salvo i preparativi per domani 16 gennaio, vigilia della festa di San Antonio. Il canto affonda le radici nella notte dei tempi, in segno di devozione a Sant’Antonio Abate, protettore degli animali domestici, dei contadini e delle belle donne.

Gruppi di cantori si daranno “battaglia” a suon di canzoni e di salsicce in piazza Giovanni XXIII e lungo le ruèlle. Le compagnie riproporranno la storia del Santo tentato dal diavolo, attingendo da un vecchio copione. I gruppi più longevi: "Gli Amici delle Tradizioni" e "Gli Amici della Pasquettanon faranno mancare la loro presenza in piazza.

Mo avàste satanàsse / tu fì tròppe lu gradàsse  / se t’acchiappe  pè le còrne/jJe ti jètte dentr’a lu fòrne/".

I salvanesi hanno sempre avuto una grande devozione per il Santo barbuto; tradizione che si è tramandata da una generazione all’altra. Resisterà anche in seguito? A San Salvo la tradizione è talmente forte che a partire dal 1984 è sempre stata organizzata una rassegna interregionale delle canzoni de lu Sand’Andònie.

Riportiamo i primi 8 versi del canto che con le note della cantautrice Lara Molino viene intonato dalle compagnie la sera prima della festa di Sant’ Antonio.

Bòna sere a tutte quànde
pi l’onòre  di stu sande.

Sand’Andònie grande amìche,
lu Signore l’abbenidìce.

Ascuddàte sta canzòne,
fije, padre, gende bbone.

E’ la storie di Sand’Andònie,
lu nemìche di lu demònie.

Il Cenacolo di San Salvo

Commenti




 

 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi