L’album di Lara Molino “Fòrte e gendìle” tra i più belli del 2017 per "Mescalina" e "Vinile" - Soddisfazione per la cantautrice sansalvese
CHIUDI [X]
 
San Salvo   Musica 10/01

L’album di Lara Molino “Fòrte e gendìle” tra i più belli del 2017 per "Mescalina" e "Vinile"

Soddisfazione per la cantautrice sansalvese

Lara MolinoIl disco della cantautrice Lara Molino, dal titolo “Fòrte e gendìle”, pubblicato a giugno 2017, è stato classificato da Andrea Furlan per Mescalina e da Michele Neri, direttore di Vinile, uno dei migliori album pubblicati nel 2017.

Un grosso riconoscimento per la Molino che, con coraggio e passione, ha presentato un disco cantautorale, cantato in dialetto abruzzese, che racconta storie vere della nostra terra, storie di briganti, contadini, pescatori, donne, folletti.
“La mia selezione – scrive Andrea Furlan – non fa distinzione tra italiani e stranieri, una separazione che certamente non darebbe ragione ai nostri artisti in grado ormai di giocarsela egregiamente ad armi pari e di produrre dischi di respiro internazionale. Sorprendente il folk nostrano di Lara Molino che in Fòrte e gendìle illumina una tradizione ancora viva con brani che sanno di terra e di mare, sudore e fatica, vita vissuta e desiderata, il tutto con la produzione artistica di Michele Gazich (e il suo magico violino), una ragione in più per prestare attenzione a questa brava musicista abruzzese”.

Lara Molino e il suo “Fòrte e gendìle”, appaiono nella classifica redatta da Neri, insieme ad altri nomi importanti: Mauro Ermanno Giovanardi, Ginevra De Marco, Massimo Priviero, Mannarino, Angela Baraldi, Paolo Benvegnù.

Per ascoltare dal vivo le sue canzoni, la data più vicina è il 18 gennaio. Lara suonerà al Teatro Tosti di Ortona, con il violinista internazionale, Michele Gazich.

Commenti




 

 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi