La Vasto Basket torna in campo per continuara a marciare da prima della classe - Domenica alle 18 biancorossi in campo contro il Nova Basket Campli
 
Vasto   Sport 05/01

La Vasto Basket torna in campo per continuara a marciare da prima della classe

Domenica alle 18 biancorossi in campo contro il Nova Basket Campli

Dopo la sosta natalizia la BCC Ge.Vi. Vasto Basket è pronta a riprendere la sua marcia nel campionato di serie C silver con un solo obiettivo, la vittoria. La truppa di coach Giovanni Gesmundo torna sul parquet da prima della classe, dopo 12 vittorie conquistate nelle prime 14 giornate di regular season e una vetta in solitaria a quota 24 con 2 punti di vantaggio su Magic Chieti, 4 su Nuovo Basket Aquilano e 6 sulla coppia Teramo a Spicchi-Silver.

Come ha ricordato capitan Vittorio Ierbs nel fare il bilancio del 2017 [GUARDA], i biancorossi in estate sono partiti con l'obiettivo di conquistare una salvezza senza troppi affanni (come era invece successo lo scorso anno) ma, dopo la sconfitta nella prima giornata di campionato, sono arrivati solo successi, eccezion fatta per un altro stop esterno che però non ha intaccato il primato vastese.

E così domenica la Vasto Basket torna a riprendere il suo cammino ospitando alle 18 al PalaBCC il Nova Basket Campli, terz'ultimo a quota 10 punti, con il chiaro obiettivo di ripartire nel nuovo anno così come era terminato quello vecchio. Per la squadra del presidente Spadaccini l'umore è alto, frutto dei buoni risultati conquistati sul campo e del buon lavoro fatto da coach Gesmundo nella costruzione di un gruppo unito e compatto.

"Non siamo partiti per vincere il campionato - ricordava capitan Ierbs - ma ora ci troviamo in questa posizione di classifica e non vogliamo tirarci indietro. Noi proveremo a vincere". Il cammino è ancora lungo, ci sono ancora da disputare otto giornate di prima fase, poi la fase a orologio e poi i playoff. Insomma, per tornare a sognare la serie B che, nell'ultimo decennio ha visto la Vasto Basket protagonista, forse è ancora presto. Ma intanto c'è da continuare a godersi questa entusiasmante stagione della rinascita, con un pubblico sempre più numeroso e una fiducia crescente. Poi, a fine anno, sarà tempo di bilanci e scelte.

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi